Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Viaggio nello spazio – “Lucy in the sky!”: la sonda della NASA in rotta verso gli asteroidi di Giove – Notizie

  • Con la sonda “Lucy” della NASA, un veicolo spaziale degli asteroidi di Giove è decollato per la prima volta.
  • La missione dovrebbe durare dodici anni.
  • “Lucy” è decollato sabato dallo spazioporto di Cape Canaveral in Florida, negli Stati Uniti, con l’aiuto di un razzo Atlas 5.

La sonda Lucy della NASA dovrebbe coprire un totale di 6,5 miliardi di km. Alimentata da carburante e batterie che possono essere ricaricate tramite celle solari, la sonda dovrebbe volare vicino a sette cosiddetti Giove Troiani: Eurybates, Queta, Polymele, Leucus, Orus, Patroclo e Menoetius – tutti chiamati con il nome degli eroi dall’antico mito “L’Iliade” di Omero.

Primo spettacolo: “Lucy” vola vicino alla Terra


Apri il petto
Chiudi la scatola

Si dice anche che la sonda della NASA “Lucy” voli vicino a un asteroide nella cosiddetta fascia principale tra le orbite di Marte e Giove, e anche come prima sonda nella storia dei viaggi spaziali – per tornare tre volte nelle vicinanze di Terra per il supporto per il suo viaggio per superare la sua gravità. Il primo lancio di asteroidi nelle vicinanze è previsto per il 2025 e l’altro asteroide dovrebbe essere lanciato tra il 2027 e il 2033.

I troiani di Giove sono asteroidi che ruotano attorno al sole nella stessa orbita di Giove: uno sciame si precipita davanti a lui, uno di loro lo segue. Sono considerati un “fossile di formazione planetaria”, motivo per cui la NASA spera che la missione fornisca nuove informazioni sulla formazione dei pianeti e del nostro sistema solare.

Controlla il suo nome dopo la canzone dei Beatles

Il nome della sonda è tratto dalla canzone dei Beatles “Lucy In The Sky With Diamonds”. Si dice che si sia diffuso da un registratore a cassette quando i ricercatori hanno scoperto parti di uno scheletro femminile pre-umano nel triangolo etiope di Afar nel 1974.

READ  Un nuovo video rivela di più sullo scenario del gioco di ruolo

La scoperta ha dimostrato per la prima volta che gli antenati degli umani di oggi potevano camminare eretti circa tre milioni di anni fa. Il fossile – e ora anche una sonda della NASA – è stato soprannominato “Lucy”.

Secondo la NASA, il motivo è semplice: “Proprio come il fossile di ‘Lucy’ ha fornito intuizioni uniche sullo sviluppo umano, la ‘missione di Lucy’ promette di rivoluzionare la nostra conoscenza della formazione planetaria e del sistema solare”.