Gennaio 24, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Specht valuta le condizioni di Omikron: “I numeri caleranno drasticamente tra tre settimane”

I picchi valutano la posizione dell’omicron
“I numeri diminuiranno notevolmente in tre settimane”

La Germania ne ha più di 92000 nuovi casi di corona, l’incidenza di sette giorni balza a un livello record. causa di panico? No, dice il medico e giornalista medico Dr. Intervista a Christoph Specht. “Dobbiamo davvero smettere di pensare solo a ciò che accade”. I numeri precedenti non possono essere confrontati con i numeri attuali.

ntv.de: Riesci ancora a capire il verificarsi di sette giorni?

Christoph Specht: Abbiamo l’impressione di poter confrontare i numeri. Una volta all’interno di un paese se confrontiamo i numeri precedenti con i numeri attuali. E sentiamo di poterlo confrontare tra i paesi. Ma questo non è il caso. Non possiamo confrontarlo nel paese e in tutto il paese.

Perchè no?

Sono stati testati in modo diverso, le persone fanno i test in modo diverso, alcuni paesi hanno test gratuiti e in altri devi pagarli. In Germania, siamo probabilmente un po’ indietro quando si tratta di raccogliere numeri. Ma la variante Omikron continuerà ad affermarsi, e i numeri aumenteranno ancora di più. Dobbiamo davvero smettere di guardare questo incidente.

Cosa ti dà fastidio esattamente?

L’abbiamo concordato sei mesi fa Succedere non aiuterà. All’epoca non si parlava di omicron, ora stiamo facendo di nuovo la stessa identica cosa: stiamo solo cercando di essere scoperti. Questo è un errore.

Ha l’impressione che la politica e la medicina in Germania si comportino con estrema cautela?

Si è diffusa un po’ la sensazione che noi esseri umani dovremmo essere privi di virus, non solo liberi da virus Sars-CoV-2, ma anche da altri virus. Questo non è il caso. Ci occupiamo di virus ogni giorno. Se dovessimo testare altri virus, compresi quelli che sono stati con noi per un periodo di tempo più lungo, otterremmo sempre numeri di test positivi nella popolazione. Questo sarà il caso di Sars-CoV-2 almeno il prossimo inverno. Dobbiamo liberarci da questo. In linea di principio, non c’è niente di sbagliato nel coesistere con i virus, lo facciamo da migliaia di anni. Potremo anche convivere bene con Sars-CoV-2. Ora abbiamo la possibilità di entrare in questa fase.

Quindi il rischio è esagerato in questo momento?

Non sottovalutare Omicron, le persone ne moriranno in futuro. Questo è stato anche il caso di altre infezioni virali e sarà lo stesso qui in futuro. Non solo negli importi che abbiamo visto finora.

Quando si calmerà la situazione?

I numeri cadranno verso la primavera. Mi aspetto persino che i numeri di omicron diminuiscano drasticamente nelle prossime due o tre settimane.

Daniel Schuller ha parlato con Christoph Sprecher

READ  Raffreddore: questi rimedi casalinghi aiutano davvero con la tosse e il naso che cola