Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Salsiccia, pizza surgelata, patatine e non solo: questi piatti ti stanno devastando il cervello

  • Takeaway e degenerazione cerebrale: La connessione è stata confermata dallo studio
  • Appaiono dopo soli 28 giorni Danno cerebrale
  • Pizza surgelata, patatine, affettati: molto dannoso cibi altamente lavorati
  • Rimarrai stupito dalla gravità del danno!

Non dovrebbe sorprendere nessuno: Una cattiva alimentazione è la causa di molti problemi di salute. Almeno questo è quello che dice un recente studio nutrizionale dell’Ohio. In generale, fast food, prodotti surgelati, dolci e snack sono associati a malattie come l’obesità (morbilità obesità) e digitare 2diabetico. ricercatori Comunità dello stato dell’Ohio Negli Stati Uniti, invece, la ricerca di Nuova indagine su questo argomento dieta malsana Un’altra spaventosa idea acquisita: una dieta costantemente povera ha anche un effetto negativo sul cervello. Secondo la ricerca, promuove Malattie neurologiche e quindi può problemi di memoria e Anche per l’Alzheimer condurre.

I piatti pronti sono pericolosi per il cervello: pizza, patatine e salsiccia surgelate sono particolarmente dannose

Gli alimenti che sono stati presi di mira nello studio sono cibi altamente lavorati. I suddetti prodotti di consumo passano attraverso la loro produzione Diverse fasi di lavorazione incluso tanti ingredientii cui nomi sono spesso difficili da pronunciare e Un bel po’ di extra. La naturalezza dei prodotti è completamente persa. Ci sono diversi motivi per cui gli alimenti trasformati vendono bene. Da un lato, perché sono attraverso Aggiungi esaltatori di sapidità, zucchero e grassi Soprattutto buon gusto d’altra parte perché loro fabbricazione a buon mercato lui è. Anche attraverso la lunga durata conservanti Parla di questi cibi.

Lo studio su questo argomento è stato caratterizzato da a Periodo di quattro settimane Dieta umana pronta da mangiare cibi altamente lavorati in un ratti imitativo. Uno degli alimenti specificamente nominati nello studio è . Prodotti popolari come patatine, pizza surgelata, pasta e salumi. Alla fine della sperimentazione di 28 giorni, i ricercatori hanno scoperto che il consumo di questi alimenti ha innescato una reazione infiammatoria nel cervello, specialmente nei topi anziani, e che era accompagnato da segni di amnesia imminente. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista specializzata Cervello, comportamento e immunità.

READ  L'epidemia ti impedisce di muoverti: i medici temono l'ulteriore diffusione della malattia

Nell’esperimento, l’età dei topi maschi era Tre e 24 mesi Divisi in tre gruppi. È stato poi personalizzato principio casuale. Gli animali del primo gruppo hanno ricevuto cibo normale, mentre il secondo gruppo ha ricevuto cibo altamente trasformato, che consisteva in gran parte di carboidrati raffinati. Un terzo gruppo ha ricevuto anche alimenti altamente trasformati, come quelli contenenti A Alcuni acidi grassi omega-3 Si chiama acido docosaesaenoico (DHA).

Un risultato preoccupante: aumento dei livelli di infiammazione nel cervello dopo poco tempo

In molte aree del cervello dei topi più anziani, che sono stati nutriti con cibi altamente trasformati, questo può essere fatto Aumento significativo dei livelli di infiammazione è determinato. Tuttavia, in altri animali da esperimento di tutti i gruppi, questo non è stato possibile determinarlo: né in topi giovani alimentati normalmente né in ratti più anziani alimentati con un alimento trattato con DHA (omega-3).


Guarda le capsule di omega-3 su Amazon qui


I ratti più anziani che hanno mangiato il cibo trasformato negli esperimenti comportamentali hanno mostrato Segni di perdita di memoriache non si verificava nei ratti giovani. Secondo i ricercatori, avevano anche problemi con la memoria contestuale e hanno mostrato Non c’è comportamento di paura sugli avvertimenti di rischio. Ciò indica anomalie nella regione cerebrale dell’amigdala.

Il fatto che stiamo vedendo questi effetti così rapidamente è un po’ preoccupante. Questi risultati suggeriscono che mangiare cibi lavorati può portare a un’improvvisa e massiccia perdita di memoria. Tra la popolazione anziana, c’è una maggiore probabilità che questa perdita di memoria porti a malattie neurodegenerative come l’Alzheimer”, secondo il rapporto dell’autore dello studio. Ruth Barrientos vom The Ohio State University Institute for Behavioral Medicine Research presso Einer comunicato stampa.

READ  Tracce metalliche nelle nane bianche: i pianeti rocciosi lontani non sono molto simili alla Terra

In conclusione: evitare cibi altamente trasformati

Un’altra ipotesi dei ricercatori è stata confermata: i topi di entrambi i gruppi di età hanno guadagnato un peso significativo. È stato evidente che i topi anziani hanno guadagnato molto più peso rispetto ai topi giovani. Anche l’aggiunta di DHA non ha impedito l’aumento di peso.

Suggerimento per il libro di Amazon: Come non morire: scopri i cibi che ti allungano la vita

Quindi Barrientos sottolinea che le persone non dovrebbero interpretare i risultati come una licenza per consumare determinati alimenti purché siano assunti con integratori di DHA (omega-3). Invece, dovrebbero concentrarsi sul miglioramento della dieta generale per prevenire i numerosi effetti negativi degli alimenti altamente trasformati.

In breve, si può dire che i risultati della ricerca sui topi possono essere trasferiti all’uomo. Gli alimenti così pesantemente lavorati possono portare a una varietà di problemi di salute che possono influire sulla salute del cervello anche nei casi più gravi. Al fine di prevenire le malattie neurodegenerative, si dovrebbero evitare questi alimenti e prestare invece attenzione a una dieta sana e sana e fare esercizio fisico adeguato.

L’articolo contiene link di affiliazione

*Nota: nella redazione siamo sempre alla ricerca di prodotti utili per i nostri lettori. I link forniti in questo articolo e contrassegnati con un’icona del carrello o un asterisco sono chiamati link di affiliazione/link sponsorizzati. Se fai clic su uno di questi collegamenti e fai un acquisto da esso, riceviamo una commissione dal commerciante. Questo non cambia il prezzo per te. I nostri rapporti editoriali sono essenzialmente indipendenti dalla presenza o dall’importo della commissione.