Novembre 28, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Quando tira l’allenatore nero della ZSC Ricard Grunborg?

L’allenatore Ricard Grunborg è attualmente in una situazione difficile.

Foto: pietra angolare

Ismeister Zag

Per fortuna e grazie a Dio, il nero ZSC ha umiliato almeno Langnauer domenica. Coach Ricard Grunborg sul ghiaccio sottile. nessuna discussione. Solo una breve lezione di storia dell’hockey a Zurigo.

Klaus Zag

Gli zurighesi soffrono da anni del malinteso scandinavo. Motivo: ZSC Black nero Sono una delle organizzazioni di hockey più professionali e aggiornate al mondo e sono fortunati (alcuni dicono sfortuna) che possono permettersi il meglio.

Moderno – il migliore – è il concetto scandinavo di hockey con la tattica che ha la precedenza sullo sviluppo tecnico. Viene analizzato e spiegato e fa appello alla responsabilità personale dei giocatori. Ma non delirare. il problema: hockey su ghiaccio Non è una scienza superiore e non può essere prevista. Nessun altro allenatore in campionato fa tanto affidamento sulla prevedibilità, sull’ordine e sulla responsabilità personale come Rijkaard Grunborg. Insieme a Svezia È stato più volte campione del mondo. Chi può contraddirlo?

In effetti, gli ZSC Lions agiscono come una macchina temibile inarrestabile in singleplayer (come 5:1 a Bienne). Ma così spesso si vede il sistema che la squadra migliore e più costosa della storia del club perde maliziosamente: 0:1 contro SCB ea Friburgo. Sabato scorso hanno perso 3:4 all’Ajoie. In Ajoie! E domenica 5:2 in su SCL Tigers Rimasero a lungo vicino all’abisso. Solo due falliti da Robert Mayer capaci di ottenere trasformazione e vittoria.

La squadra ZSC Black ha subito una sconfitta contro l'Ajoie.

La squadra ZSC Black ha subito una sconfitta contro l’Ajoie.

Foto: pietra angolare

La squadra nera ZSC è ancora lontana dal realizzare il suo potenziale divertente. Non ci sono scuse. Ricard Grunborg sta già lavorando con il team per il terzo anno. I residenti di Zurigo hanno riempito tutte le posizioni con posizioni buone o di prima classe. Dan Tangness deve supervisionare i più grandi lavori di ristrutturazione a Zugo rispetto a Rijkaard Grunborg dopo un altro “Kaisertransfers” (Denis Malgin, Yannick Weber) all’Hallenstadion. I leoni della ZSC dovranno dominare il campionato e guidare la classifica. Ma non lo fanno.

READ  L'arbitro Piccolo fischia temporaneamente per la Challenge League

Non potrebbe essere a causa del personale sul ghiaccio. Nessun’altra squadra fa bene. Nemmeno il signor Zug. Nella quarta squadra troviamo Rito Xabi, tre volte campione del mondo e campione, nella partita contro il Langnau. Probabilmente non sta giocando il suo miglior hockey in questo momento (solo un gol). Forse perché sta pensando al suo futuro e si chiede se vuole accettare una lucrosa offerta pluriennale da Kloten in primavera e assicurarsi una fantastica carriera autunnale per se stesso. Ma non è questo il problema qui. Si tratta del fatto che i residenti di Zurigo possono mettere la celebrità più alta nella quarta riga.

Il problema è l’allenatore. nessuna discussione. Solo una breve lezione di storia.

stagione 2017/18. Dopo 19 round, gli ZSC Lions sono arrivati ​​terzi con 35 punti.

Stagione 2021/22. Dopo 19 round, gli ZSC Lions sono arrivati ​​quinti con 33 punti.

Quindi la squadra di Zurigo è in condizioni peggiori rispetto all’autunno del 2017. Inoltre stanno giocando meno bene di quanto non fossero in quel momento. Perché questo confronto?

Nell’autunno del 2017 c’era anche uno svedese con Hans Walson. O meglio: una gang quasi svedese. Hans Walson ha portato con sé il suo amico Lars Johansson. Gli svedesi stanno chiacchierando l’estate Il 2016 ha ricevuto e salutato come la dea dell’hockey scandinava. Hans Walson è stato due volte allenatore dell’anno in Svezia. Ma manca qualcosa. La scintilla non salta mai. Ecco: il 29 dicembre 2017, gli svedesi saranno espulsi. Gli ZSC Lions sono scivolati al settimo posto. Guidato dal doppio cittadino canadese-svizzero Hans Kossmann, torna all’Hallenstadion e gli abitanti di Zurigo festeggiano il loro ultimo titolo finora nel 2018.

Ha guidato gli ZSC Lions al titolo finale: Hans Kossmann.

Ha guidato gli ZSC Lions al titolo finale: Hans Kossmann.

Nella foto: la pietra angolare

Nell’autunno del 2021, gli ZSC Lions guideranno una banda più grande della Svezia. Ricard Grunborg ha portato con sé due amici: Johann Andersson e Peter Popovich. Inoltre, l’attaccante svedese Markus Krueger è il braccio teso dell’allenatore sul ghiaccio. Anche questi svedesi sono stati accolti e lodati come divinità dell’hockey nei paesi nordici. Ma la scintilla non salta nel terzo anno. Troppo sistema e troppo poca scena. Tanti calcoli e così poca emozione. A volte una “macchina” pura supera e ha pochissima efficacia. Chi vuole organizzare perfettamente la propria difesa non dovrebbe stupirsi se in primo piano manca la creatività.

READ  La squadra americana di Andretti diventerà la maggioranza

Quando rilasceranno gli ZSC Lions anche l’allenatore Rijkaard Grunborg? Questa domanda non è né polemica, né provocatoria, né tantomeno maligna. Per un osservatore neutrale, è necessario dare uno sguardo alla storia recente della ZSC. I ricordi della stagione 2017/18 sono pericolosi per l’allenatore della ZSC. Potrebbero essere i ricordi del futuro.

I leoni ZSC sono ben gestiti. Il direttore sportivo Sven Leuenberger non è un uomo che prende decisioni rapide e sconsiderate. La sua filosofia: nessuno supera la qualifica senza difficoltà. I tornei non vengono decisi prima delle vacanze di Natale. Tutti i problemi che risolviamo nel contesto delle qualifiche non ci stanno più affrontando nelle qualifiche. Le crisi ci rendono più forti. E se qualcuno come Ricard Grunborg non è in grado di risolvere i litigi autunnali entro la primavera, chi lo farà? Solo. L’allenatore non è un problema.

Tuttavia, la responsabilità ultima è dell’allenatore. Quando c’è un brontolio, l’allenatore è un problema. In ogni campionato del mondo. Quindi sorge la domanda: perché questa attenzione alla Svezia? Gli ZSC Lions hanno vinto tutti i titoli nazionali e internazionali tra i generali dei gangster nordamericani sin dal loro inizio nel 1997. Tutti. Con Kent Ronke (2000), Larry Horace (2001), Harold Chris (2008), Bob Hartley (2012), Mark Crawford (2014) e Hans Kossmann (2018). Oltre a vincere la Coppa con Mark Crawford (2016) e vittorie in Champions Hockey League (2009) e nella Victorias Cup (2009) con Sean Simpson. Ma finora tutti gli allenatori scandinavi hanno fallito. Rijkaard Grunborg ha la finale di Coppa 2021 contro SC Berna Perduto miseramente e vergognosamente.

C’è un’altra cosa. Il contratto con Rijkaard Grunborg è stato prorogato prematuramente fino al 2023 a luglio 2020. Davvero, un atto di fede. Ma da allora ci sono stati molti cambiamenti a NHL discutere apertamente. L’allenatore della ZSC ha una clausola rescissoria NHL nel contratto, che riprende Natale Devi liberarti. Le voci sulla NHL sono comprensibili. tutto giusto. Tutto è legale. Tutti vogliono lavorare nel miglior campionato del mondo. Ma quel flirt non rende più facile il lavoro dell’allenatore all’Hallenstadion. Chi di tanto in tanto loda la sua bella vicina non si stupisce quando l’amore e l’affetto della moglie svaniscono nonostante tutti i giuramenti di lealtà.

READ  A causa del forte vento, lo slalom gigante femminile di Killington è stato annullato

C’è un buon argomento contro qualsiasi licenziamento di un allenatore: se si cambia allenatore troppo spesso, non c’è continuità. La continuità è importante. Vera merda, in realtà. C’è continuità nelle grandi organizzazioni come ZSC Lions, SC Berna, Davos, YB e FC Basilea o Bayern Monaco Solo attraverso il successo. Se il successo fallisce per molto tempo, anche l’allenatore non dovrebbe restare.

Quindi la domanda è anche: quando verrà licenziato Ricard Grunborg?

hockey su ghiaccio di Watson su Instagram

Selfie sulle spiagge più belle da Lombok a Honolulu, foto di insalata di quinoa e avocado, barbabietole vegane e porri: da noi non troverai niente di tutto questo. Abbiamo i migliori video di hockey su ghiaccio, le notizie più emozionanti e i detti più divertenti.

Seguici qui su Instagram.

Numeri di maglia della NLA che non vengono più assegnati

1/72

Numeri di maglia della NLA che non vengono più assegnati

Cosa: Keystone / Fabrice Cuffriny

Potrebbero interessarti anche: