Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Quali ristoranti e trattorie sono maggiormente interessati dal certificato

Un addetto al servizio di un ristorante di Losanna controlla i certificati Covid.

Foto: pietra angolare

I sottaceti nel paese generano il 30% in meno di vendite grazie alla certificazione. A volte sembra diverso nelle città.

Nina Fargai / CH Media

“La testimonianza del Covid è una benedizione”. Lo dice il ristoratore zurighese Michel Picklard, che gestisce 15 bar e ristoranti. Le sue aziende stanno attualmente ricevendo “tonnellate di ordini per la cena di Natale” perché le persone si sentono al sicuro con il certificato. “Abbiamo dovuto assumere personale aggiuntivo per il prossimo periodo natalizio”, ha detto quando gli è stato chiesto. E di recente hanno pagato un bonus ai dipendenti.

Questo nonostante il fatto che non abbiano ricevuto alcuna assistenza governativa quell’anno. Tutte le attività erano redditizie: “Dopo la chiusura, le persone si sono riversate nei ristoranti, stanche di mangiare spesso a casa. Eravamo sempre al completo e lo siamo ancora”. Inoltre, a causa delle regole di distanziamento, gli stand e le aree esterne possono essere ampliati del 30 percento.

Anche il ristoratore Stefan Ruprecht dello Steam Center di Berna ha realizzato più vendite in tre delle quattro aziende. In tutto il gruppo, le vendite sono aumentate del 12% rispetto all’anno precedente; Siamo quasi alla pari con il 2019″, dice su richiesta.

Come votano gli host sulla legge sul Covid?

Quindi i proprietari si sono abituati ai requisiti di certificazione e ne hanno ricavato un profitto? Se è così, perché i ristoratori non partecipano alla campagna Covid Law Vote, che va alle urne il 28 novembre?

Bruno Lustenberger, presidente di Aargauer Gastroverband afferma: “Non tutti i proprietari sono ugualmente soddisfatti della testimonianza; Alcuni hanno venduto, altri hanno subito pesanti perdite”.

Il settore della ristorazione è così vario e diversificato, non è facile comprendere la realtà di albergatori, proprietari di strutture e operatori di bar. “Il certificato ha conseguenze diverse per ogni host”, afferma. Le pensioni e gli hotel nelle città, dove il tasso di vaccinazione è alto, o in luoghi dove il turismo sta tornando, simpatizzano naturalmente con i requisiti di certificazione. “Ma le aziende da cui i clienti si stanno allontanando ora sono in difficoltà; a volte perdono il loro intero sostentamento”, afferma Lustenberger.

L’assemblea deve considerare tutti i voti

Lo dimostra anche l’attuale sondaggio condotto dall’Associazione Gastrosuisse su 2337 membri. Di conseguenza, le imprese nelle aree rurali sono le più colpite, con una perdita media delle vendite del 31,5%. Le aziende nei distretti lacustri e cittadini fanno meglio. Complessivamente, da metà settembre, i ristoranti svizzeri hanno registrato un fatturato inferiore del 27,6%.

Molti albergatori sono preoccupati per le temperature gelide, il gran numero di cancellazioni e le riserve esaurite. “Le implicazioni dei requisiti di certificazione sono di vasta portata”, afferma Casimir Platzer, presidente di Gastrosuisse. Perché l’assemblea ha ancora diritto di voto per la prossima votazione su legge covid Stabilito? “Gastrosuisse non è contro la certificazione del Covid in sé, ma contro la sua espansione a ristoranti e caffè, che sono un luogo di vita quotidiana per molte persone”.

Alla domanda sul fatto che molti agenti immobiliari siano d’accordo con la testimonianza e persino realizzino molte vendite, Platzer ha dichiarato: “Nel sondaggio, il 3,4% delle vendite è aumentato rispetto al periodo precedente, il 15% non ha registrato alcun calo e il resto è diminuito. nell’importo delle vendite Il sondaggio conferma anche che i requisiti di certificazione hanno causato costi aggiuntivi e innescato un’ondata di cancellazioni “.

chiede Consiglio federale Una risposta alla domanda: “Cosa serve per uscirne?” Platzer ha detto che si spera in una mitigazione il prima possibile ed è fiducioso che la situazione epidemiologica lo consentirà presto. “Ascoltiamo i nostri membri e nel mio ruolo di presidente devo rappresentare tutti i membri”. (aargauerzeitung.ch)

Le 30 citazioni “divertenti” falliscono inavvertitamente

1/32

Le 30 citazioni “divertenti” falliscono inavvertitamente

Parking From Hell – Disastro di parcheggio della cinepresa

Potrebbero interessarti anche: