Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Parigi impedisce a Udermatt e Hintermann di vincere in discesa a Bormio

Situato sullo Stelvio: È qui che irrompe la super serie Beat Feuz(00:32)

piattaforma

1. Dominic Paris (Italia) 1:54,63

3. Nils Hintermann +0.80

Corsa

che corsa Dominique Parigi (32)! L’italiano mostra cosa può fare sulla sua pista preferita. Esplosioni davanti a lui Marco Odermatt (24) Il miglior tempo pazzesco sulla neve, Alexandre Amaudt Keelde come leader impiega circa un secondo. Keldi aveva precedentemente sostituito le stelle austriache Vincent Krechmeier e Matthias Maier.

Ma poi arriva Parigi. L’altoatesino scompone la gara assoluta, non mostra praticamente punti deboli ed è nettamente davanti a Odermatt nei tempi provvisori. Tuttavia, nella parte inferiore, è nuovamente stretto. Odermatt ha davvero lasciato che si strappasse. Ma Parigi non lascia nulla a desiderare e salva 24 centesimi sul traguardo. Questa volta non poteva più essere scosso.

nemmeno per Nils H. Entermann (26), Che ancora una volta dopo l’allenamento ha mostrato il suo miglior tempo lunedì con una grande corsa. Lo zurighese parte subito dopo la Parigi ad alta quota, avendo già perso mezzo secondo in vetta. Ma Hintermann rimane calmo, guida senza grossi errori e si assicura di nuovo un posto sul podio!

gli svizzeri

19. Jill Rollin +2.03.2007
23. Stefan Rogentin +2.27.27.27
31. Yannick Cappelle +3.14
DNF Urs Krähenbühl
DNF ha vinto la miccia

Il numero di partenza 5 è valido Viste della casa (34) occupazione. E l’Emmentaler è sulla buona strada, permettendo alla slitta di correre mentre lui è in cima. Ma poi l’incidente. Dopo un fallo, è scivolato troppo nella curva della mano destra di Karantina ed è stato eliminato. Troppo amaro.

Sentiti a tuo agio su questo pendio. Urs Krähenbühl (27) Puoi ridere di nuovo allo Stelvio, a differenza della Val Gardena. Ma il divertimento sulla dura pista non dura a lungo in gara. Poco prima del secondo tempo intermedio, Kryenbühl ha pugnalato troppo la curva e ha immediatamente superato il cancello.

Questo era qualcosa di cui parlare

Pete Fuse cade nella neve e deve rinunciare all’atterraggio. Un’immagine estremamente rara. Ora a Bormio sta finendo la sua striscia positiva: è il suo primo ritiro in 36 round! L’ultima volta che Fuse se ne andò è stato quasi cinque anni fa (!): era il 21 gennaio 2017 a Kitzbühel. Continua una serie di podi per questo scopo

suoni

Marco Odermatt su SRF: “La velocità era maggiore, i salti più lontani che in allenamento. Ma ho corso il rischio dove volevo. All’inizio ho pensato che al traguardo sarebbe stata dura uscire di nuovo dal comando. Molti dei migliori sono già nel seminterrato. Ma poi, Domi va meglio – in questo modo è quasi impossibile batterlo.”

Niels Hintermann su SRF: “Sarà una storia molto ravvicinata, ma sicuramente darà un altro grande risultato. Ci è voluto molto tempo per entrare in gara. All’inizio viaggiavo di più e non riuscivo a spingere. Successivamente sono andato bene, ma c’erano così tanti pugni e un po’ me ne ero dimenticato. Ho dovuto contrattaccare. Per mantenere la linea e guidare il pattino. Nel seminterrato, ho provato ad afferrare la mia slitta e a soffocare a tutto gas”.

le condizioni

Condizioni fantastiche a Bormio. A circa 1°C le stelle scendono lungo il difficile Stelvio. Tuttavia, il sole non appare affatto, ma poi lascia scendere alcuni raggi lungo il pendio, in modo che le condizioni di illuminazione non diventino più facili.

Quindi continua

Resta invariato il Circo maschile a Bormio, dove mercoledì (ore 11:30) si svolgerà il primo Super G. Il giorno successivo, giovedì, seguirà la seconda gara del Super-G (11.30), che si terrà in sostituzione della gara fallita a Lake Louise. (WST)

READ  Riepilogo della NFL - Ajoie fa un respiro profondo - Bale e Zog continuano a fare sport da zero