Gennaio 22, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Orso colpisce il nipote in porta: Lovely Evie prende il sopravvento

Dieter Enkelmann guida le redini della Julius Baer, ​​la più grande banca privata del Paese. per 15 anni. Ora il direttore finanziario si sta dimettendo dall’orso. In estate consegna il volante.

prende il sopravvento… il suo vice. Si chiama Evie Kostakis, ha circa 20 anni meno di suo nipote ed è vista come veloce e capace.

La cosa più importante di tutte, che Nuovo CFO Non sollevare polvere. Utile per i nipoti: The Bear Bigshot conosce tutti i segreti della banca, compresi i suoi.

Numeri fatati basati su Ciba VRSiba)

D’altra parte, ci sono bonus e stipendi per i nipoti. Per il CFO di un’istituzione finanziaria internazionale ancora piccola, questo era enorme.

Come membro della Loteco Corporation, che è di proprietà di Julius Baer e si occupa dei “Long Term Incentive Planes” per i suoi banchieri, Enkelmann era proprio sulla punta della lingua.

Proprio perché gli amministratori delegati di Bears – e soprattutto Boris Coulardi – non conoscono limiti in termini di stipendio, gli stipendi di Engelman sono sempre rimasti sotto il radar. Si conosce solo il più alto reddito.

Il nipote era responsabile per gli stipendi, gli stipendi e i bonus sono stati rilasciati. A se stesso sembrava buono. La sua attenzione ai prezzi di borsa è leggendaria.

Cosa stanno facendo le mie azioni oggi? Secondo gli addetti ai lavori, questa è la domanda centrale per Engelman ogni giorno lavorativo.

Il recente accordo con i nipoti di Bear mi ha fatto parlare. questo ha La maggior parte dei KMP, abbreviazione di Kuoni Müller Partner, un popolare agente immobiliare di Zurigo.

Non ha senso il motivo per cui Barr dovrebbe controllare il broker Villa. Ma non era questa l’idea. Ma come fa il venditore a ottenere il prezzo massimo.

Ehi Dieter, ciao Domenico (Chilometri quadrati)

Stiamo parlando di Dominic Webber. Ha scritto la maggior parte delle sue azioni all’orso. Vi conoscete, vi amate.

READ  Il gigante cinese delle costruzioni pizzica - Evergrande sul bordo

“Conosco Dieter Enkelmann da molti anni e sono sempre stato in contatto regolare”, afferma il rappresentante di vendita Kuoni Müller Weber. in un’intervista dopo l’affare.

“Nel corso di questi incontri, è lentamente emersa l’idea di collaborazione, che negli ultimi mesi è diventata sempre più realistica”.

Da parte sua, Engelmann ha stretto la mano in un doppio discorso sull’importanza degli accordi immobiliari per i clienti di Bar: “In Kuoni Mueller & Partner abbiamo trovato un partner fidato che colma questo divario”.

Hanno dei piani: “Oltre al business dei mutui, in futuro saremo anche in grado di fornire servizi completi ai nostri clienti nei settori della consulenza immobiliare, dell’intermediazione, della valutazione, della rappresentanza e della gestione dei clienti”.

Perché hai bisogno del tuo broker per questo? La domanda rimane nella stanza. A meno che i capi del bar non debbano agire a causa di enormi prestiti Già gravato di debiti un favore.

Secondo gli addetti ai lavori, Enkelmann voleva assolutamente l’accordo con il venditore di KMP Weber. Girati: è così che il CFO uscente descrive l’acquisizione internamente, secondo un informatore.

Il successore di Kostakis non ha ancora avuto grandi spazi aperti. Bär è un azionista di minoranza in VR Der Spa. Come prima – solo con meno chiasso, questa è l’impressione.

e nipote? La banca ha dichiarato oggi che “impegnerà posizioni non esecutive al di fuori di Julius Baer”.

Engelmann ha ricoperto un mandato di quattro anni: il mandato di presidente presso “Wergen & Partner Vermögensverwaltungs AG” a Zurigo.

La società finanziaria non fa altro che Bär: il suo scopo è “gestire patrimoni e consigliare investimenti finanziari nonché compiere, direttamente o indirettamente, tutte le relative operazioni di credito”.

READ  Prezzo più basso dal 2015 - l'euro è sceso sotto 1,05 franchi svizzeri

Conflitto d’interesse? che importa. E l’affare immobiliare con l’amico di Engelmann e il suo commercio quotidiano ha lasciato Zurigo indifferente. La cosa principale è che tutto è calmo nella stalla dell’orso.