Settembre 24, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Nuovo vaccino Corona – Cosa dovresti sapere sul vaccino Valneva morto

Un vaccino morto della società austro-francese Valneva dovrebbe fornire più vaccinazioni contro il Corona.

© Henrik Montgomery / Imago

Il nuovo vaccino contro il coronavirus di Valneva potrebbe essere approvato entro la fine dell’anno. Il cosiddetto vaccino morto dovrebbe convincere anche gli scettici sui vaccini.

Kassel – Al momento, lo sviluppo di un vaccino prodotto con un metodo classico è incoerente Corona*. Dietro il vaccino, chiamato VLA2001, c’è l’azienda austro-francese Valneva. Nel frattempo, è stata presentata una domanda di approvazione alla British Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency (MHRA).

Ma qual è la differenza tra il vaccino Covid-19 e i vaccini mRNA di Biontech/Pfizer e Moderna, nonché i vaccini vettoriali di Astrazeneca e Johnson & Johnson? L’agente Valneva è il cosiddetto vaccino morto, che ha anche lo scopo di convincere gli scettici della vaccinazione contro la corona. Il motivo: i vaccini mortali sono stati cercati a lungo.

Vaccino Corona: molti vaccini si basano sullo stesso principio

I vaccini inattivati, noti anche come vaccini inattivi, si basano su agenti patogeni mortali o su componenti di alcuni agenti patogeni. Secondo il Centro federale per l’educazione sanitaria, questi non sono più in grado di riprodursi e non possono causare malattie. I vaccini in uso da decenni, come quelli contro il tetano, la poliomielite, la difterite o l’influenza, si basano su questo metodo.

Nel caso del vaccino contro il coronavirus di Valneva, il virus Sars-CoV-2 è inattivato chimicamente, ma la struttura proteica appuntita è preservata. Inoltre, al vaccino vengono aggiunti booster attivi. Questo stimola il sistema immunitario umano a produrre anticorpi senza causare malattie, la cosiddetta risposta immunitaria.

READ  Viaggio nello spazio: cosa serve per un viaggio sicuro su Marte

Un altro grande vantaggio dei vaccini è che possono essere prodotti rapidamente e conservati a lungo – a temperature di frigorifero anche per diversi anni. Inoltre, la possibilità di effetti collaterali da vaccini morti è relativamente bassa. Lo riporta il portale medico specializzato “Lista Gialla”.

ADE come difetto nei vaccini corona “teoricamente possibile”

Tuttavia, il portale specializzato indica la possibilità del cosiddetto potenziamento immunitario anticorpo-dipendente (ADE) come un grave inconveniente. Ciò significa che l’effettivo effetto protettivo risulterà essere l’opposto e garantisce che le persone che sono state vaccinate con esso peggioreranno con il coronavirus in caso di nuova infezione.

Secondo alcuni ricercatori, l’ADE potrebbe verificarsi anche nei precedenti vaccini contro il coronavirus di Biontech/Pfizer, Moderna, Astrazeneca e Johnson & Johnson – la possibilità viene descritta come “teoricamente possibile”.

aziende: Valniva SE
Capoufficio: Saint-Herblain, Francia
Incorporazione: 2012
un ramo: Industria farmaceutica

Vaccinazione contro il Corona: i risultati della prima e della seconda fase del Valneva fanno ben sperare

Il vaccino Valneva è attualmente in fase di revisione continua. Ciò significa che l’autorità di rilascio della licenza che esegue l’esame può verificare immediatamente tutti i dati disponibili non appena disponibili. Tuttavia, prima che possa essere concessa l’approvazione, il vaccino Corona deve prima completare la terza fase, ovvero l’ultima fase di test. I primi risultati dello studio di fase 3 sono attesi per ottobre. L’approvazione iniziale può essere concessa prima della fine del 2021 se il resto dell’esame ha esito positivo.

Negli studi di Fase I e II, i vaccini somministrati a circa 150 persone da testare di età compresa tra 18 e 55 anni hanno fornito indicazioni di buona tollerabilità ed efficacia. Nella terza fase, il principio attivo Valneva dovrebbe ora essere confrontato con il vaccino Astrazeneca. Inoltre, verrà esaminato se il vaccino morto può essere utilizzato anche come vaccino di richiamo.

READ  Il virologo ginevrino Eckerl critica i fallimenti della scuola

Video: Il nuovo vaccino Corona per Valneva – approvazione per l’Austria in autunno?

La Commissione dell’Unione Europea ha ordinato le dosi del vaccino Corona da Valneva

Secondo il produttore, si prevede che saranno necessarie due vaccinazioni a un intervallo di 28 giorni per ottenere una protezione completa contro il virus Corona. Tuttavia, anche le vaccinazioni di richiamo sono considerate probabili qui. Con altri vaccini Covid-19, la protezione vaccinale diminuisce nel tempo, quindi inizia A settembre vaccinazioni di terze parti per il corona per alcuni gruppi a rischio*. Il ministro federale della Sanità Jens Spahn (CDU) ha recentemente annunciato che prima o poi potrà fare questa offerta vaccinale a tutti.

Con noi Newsletter per i consumatori* Non perdere nessuna notizia entusiasmante.

Nel frattempo, la Commissione dell’Unione Europea ha concluso colloqui esplorativi con il produttore di vaccini Valneva. Il contratto previsto con la società austro-francese darà a tutti gli Stati membri dell’UE l’opportunità di ottenere congiuntamente 30 milioni di dosi nella prima fase, inclusa l’opzione di altri 30 milioni di dosi di vaccino.

Sono già state ordinate undici milioni di dosi del vaccino per la Repubblica federale di Germania. In Germania, sarà utilizzato in futuro insieme ai fondi di Biontech/Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson. I vaccini Astrazeneca e Curevac non sono più necessari. (Neil Akion) * hna.de è un’offerta di IPPEN.MEDIA.