Settembre 19, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Nuove elezioni in Canada: il primo ministro Trudeau sotto pressione in un dibattito televisivo

10.09.2021, 08:4010.09.2021, 12:18

Justin Trudeau.

Foto: pietra angolare

Pochi giorni prima delle elezioni anticipate in Canada, il primo ministro Justin Trudeau è stato messo sotto pressione durante l’ultimo dibattito televisivo dei migliori candidati. La sua rivale conservatrice, Irene O’Toole, giovedì (ora locale) ha criticato il primo ministro liberale Erin O’Toole per la sua decisione, nonostante la crisi in Afghanistan E chiedendo nuove elezioni di fronte all’attuale pandemia: “Hai messo i tuoi interessi politici al di sopra del benessere di migliaia di persone. Leadership significa mettere gli altri al primo posto, non te stesso”. Il leader del Partito Liberale di Sinistra, Jagmeet Singh, era d’accordo con O’Toole.

Justin Trudeau e i suoi rivali.

Justin Trudeau e i suoi rivali.

Foto: pietra angolare

Trudeau ha difeso la sua politica in Afghanistan e ha elogiato il lavoro delle forze armate canadesi nell’evacuare migliaia di persone da Kabul. come in Germania E in altri paesi della NATO, il ritiro delle forze straniere dall’Afghanistan con le sue disastrose conseguenze in Canada è stato aspramente criticato.

Nel secondo paese più grande del mondo per area, con quasi 38 milioni di persone, il 20 settembre si voterà un nuovo governo. Trudeau, che governa il Paese dal 2015 e guida un governo di minoranza dal 2019, poche settimane fa ha chiesto un voto anticipato: i suoi critici lo accusano di portare inutilmente le persone alle urne nel bel mezzo della crisi del coronavirus perché dopo un assoluto maggioranza in Parlamento che aspira.

C’è una gara serrata tra Trudeau e il suo principale rivale, O’Toole. Sebbene O’Toole sia in testa in alcuni sondaggi per voti assoluti, la maggior parte dei sondaggi vede i liberali di Trudeau in testa al Parlamento.

READ  Trump ha spianato la strada al nuovo leader della milizia

La ragione di ciò sono le 338 circoscrizioni elettorali i cui stati sono distribuiti secondo il principio della maggioranza assoluta. Pertanto, solo poche decine di distretti contesi sono decisivi – in qualche modo paragonabili agli “stati swing” del Stati Uniti d’America.

A dieci giorni dalle elezioni, non sembra che uno dei partiti riuscirà a conquistare la maggioranza assoluta di 170 seggi in Parlamento. Tradizionalmente non ci sono coalizioni in Canada in questo caso, ma i governi di minoranza hanno un’emivita media di due anni. L’ultimo voto a livello federale nell’autunno del 2019 ha portato i liberali di Trudeau 157 seggi e i conservatori hanno vinto 121 seggi. (aeg/sda/dpa)

Il primo ministro canadese Trudeau si scusa con gli omosessuali

Potrebbero interessarti anche:

intervistare

“Questo non c’entra con la Svizzera, il primo vicepresidente si sbagliava sul Paese”

Con la sua nuova scheda di posizione, l’SVP lancia un attacco alle “Città del Parassita della Sinistra Verde”. Il duo di dirigenti dell’SP Mattia Meyer e Cedric Wermott ha reagito con calma. SVP sta cercando di distrarre dai suoi veri obiettivi.

Il Senior Vice President (SVP) ha presentato una lista di richieste rivolte alle città verdi di sinistra, roccaforti del Partito Socialista. L’allenatore torna contro la popolazione rurale? Mattia Mayer: Al contrario. SVP mette sempre le persone l’una contro l’altra. Si basa sulla divisione piuttosto che sulla lotta per una società in cui la libertà si applica a tutti, non solo a coloro che possono permettersela.

E i “Socialisti di lusso”… Mayer: Il primo vicepresidente è arrabbiato perché le città dimostrano che la politica del Partito Socialista…

READ  Un uomo in Brasile può essere vaccinato cinque volte contro la corona

Link all’articolo