Ottobre 26, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Misano, FP1: Vinales (Aprilia) in testa, Bradell in P8 / MotoGP

Prima delle piogge di Misano, il nuovo arrivato in Aprilia Maverick Vinales ha fatto segnare il miglior tempo nelle FP1. Andrea Dovizioso (Petronas-Yamaha) è rientrato in moto perdendo 2.545 secondi.

Era un venerdì mattina asciutto non lontano dalla costa adriatica, ma nuvole grigie incombevano su 4.226 km al Misano World Circuit. Quasi dieci minuti dopo, con due Aprilia al primo e secondo posto, c’era un’immagine in precedenza rara in cima alla timeline: Alex Espargaro aveva 0,178 secondi di vantaggio sul nuovo compagno di squadra Maverick Vinales con il tempo di 1:33.102.

Poco dopo, la stella della Repsol Honda Marc Marquez ha eliminato Espargaro di 0,002 secondi prima di abbattere un altro Vinales RS-GP in 1:32.966 nella prima fase delle FP1. I due giorni di test speciali a Misano di due settimane fa hanno avuto chiaramente un impatto sul nuovo arrivato.

Oltre all’Aprilia, ovviamente, molti occhi erano puntati sulla Yamaha a Misano: il pilota di ritorno Andrea Dovizioso ha guidato per la prima volta la sua Petronas Yamaha, il nuovo pilota d’affari Franco Morbidelli è tornato dodici settimane dopo l’intervento al ginocchio. Dopo la sua prima run con sei giri, Duffy era a 3,270 secondi dalla vetta.

Lì, un quarto d’ora dopo il via, il campione locale e vincitore aragonese Pico Bagnaya si è stabilizzato in 1:32.801 minuti. “Penso che Pecco sia uno dei preferiti per il fine settimana”, ha suggerito giovedì il collega Ducati marchio Jorge Martin. “Ero qui a Misano per allenarmi con lui due mesi fa ed è stato incredibile quanto fosse veloce nella Panegale. È sicuramente una storia diversa con la MotoGP, ma anche qui l’anno scorso era molto competitivo”.

READ  Il Consiglio federale onora gli dei dell'Olimpo - Viola Amherd per campioni brillanti e spiriti deboli - Notizie

Quando l’orologio era ancora di 18 minuti, il pilota Suzuki Joan Mir ha preso il primo posto in classifica con un tempo di 1: 32.746 minuti. Seguono Pico Bagnaia, Jack Miller, Maverick Vinales, Alex Raines, Paul Espargaro, Fabio Quartararo e il collaudatore HRC Stefan Bradel, che, come Michel Perot, partirà questo fine settimana con una wildcard.

Vinales ha poi preso il posto di Mir di nuovo in testa con 1:32.666 minuti. A dodici minuti dalla fine, la pioggia è iniziata prima del previsto ed è rapidamente peggiorata, il che ha significato la fine anticipata delle FP1 per la maggior parte dei piloti. Solo i ragazzi Suzuki e il duo Repsol-Honda sono tornati in pista con gomme da pioggia.

Risultato MotoGP, FP1, Misano (17 settembre)

1. Vinales, Aprilia, 1:32666 min
2. Mir, Suzuki, +0,080 secondi
3. Bagnaia, Ducati, +0.135
4. Miller, Ducati +0193
5. Rinz, Suzuki +0.219
6. Paolo Espargarò, Honda + 0.353
7. Quartararo, Yamaha, +0.358
8. Bradle, Honda +0.381.381.600
9. Marc Marquez, Honda + 0.434
10. Alex Espargarò, Aprilia, +0.436
11. Zarco, Ducati + 0.477
13. Nakagami, Honda, +0743
14. Martin, Dukat +0.785
15. Pero, Ducati + 0.816
16. Morbidley, Yamaha, +0.904
17. Lecuona, KTM, +1.044
18. Alex Marquez, Honda + 1.100
19. Russo, Yamaha, +1125
20. Petrucci, KTM, +1.284
21. Raccoglitore, KTM, +1356
22. Oliveira, KTM, +1.360
23. Marini, Ducati +1371
24. Dovizioso, Yamaha, +2545

Risultato Moto3, FP1, Misano (17 settembre)

1. Fujia, Honda, 1:42.099 min
2. Vinati, Husqvarna, +0.370 secondi
3. Antonelli, KTM, +0.662
4. Mineo, Honda + 0,664
5. Pioniere, KTM +0.780.00
6. Suzuki – Honda +0.923
7. Guevara, GASGAS, + 1.054
8. Masia, KTM, +1.094
9. Artigas – Honda +1,103
10- Rodrigo, Honda + 1,138
11. Salac, KTM, +1,198
12. Darren Bender, Honda + 1.216
13. Nepa, KTM, +1.263
14. Acosta, KTM, +1.263
15. Garcia, Gas, +1268

READ  La Danimarca si qualifica ai Mondiali senza subire gol!

inoltre:
30. Kofler, KTM, +2720