Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Miguel Oliveira sulla domanda: dovrebbe intervenire KTM? / MotoGP

Le scuse sono state accettate da Miguel Oliveira subito dopo che Iker lo ha lasciato a Portimao. Tuttavia, i piloti KTM si sono scontrati di nuovo. Questo diventa un argomento di conversazione.

Prima la buona notizia: dopo lo scontro con Iker Lecona, Miguel Oliveira è pronto. Può iniziare il finale di stagione a Valencia senza restrizioni fisiche. “Ho avuto una leggera commozione cerebrale, ma dopo un altro controllo era di nuovo a posto”.

Tuttavia, l’incidente con un altro marchio ha avuto un effetto. Lecuona aveva eliminato Oliveira nel GP di casa. “Ho accettato le sue scuse. Non so se la direzione KTM avrebbe dovuto intervenire in tali incidenti. Ho avuto un incidente simile con Paul Espargaro l’anno scorso. Certo, è agrodolce quando le moto KTM si scontrano. Nessuno è contento. Noi ne abbiamo parlato, e ora vogliamo guardare avanti in pace”, ha detto Oliveira.

Tuttavia, era triste per il finale. “Vorrei poter finire la gara a casa e rendere felici i miei fan. Ma non è stato possibile, l’obiettivo di KTM è quello di fare punti. Nessuno si aspetta che finisca così. Ma è così, non ci si può fare nulla”.

Anche Oliveira non vuole soffermarsi troppo sul passato. Riguardo alla gara di Valencia, Oliveira ha dichiarato: “Non vedo l’ora che arrivi questa gara. Finirla è il mio obiettivo principale. L’anno scorso siamo arrivati ​​qui velocemente e spero che possiamo costruire su questo”.

Potrebbe ancora arrivare alla P10 nei Campionati del Mondo. “Non mi importa più”, dice Oliveira. “La stagione è finita per me e se finisco decimo non sarà una consolazione per questa brutta seconda metà della stagione. Il piazzamento finale non è importante per me. È stato un brutto inizio e dopo alcune buone gare quando tutti volevano parlare per me riguardo alla Coppa del Mondo, le cose sono peggiorate di nuovo dopo le vacanze estive ed è stato frustrante”. In Spagna, i portoghesi cercano una conclusione ristoratrice per una stagione insoddisfacente.

READ  Jatim Ghasemi sente che Patrick viene usato in modo improprio

Stato del Campionato Piloti dopo 17 gare su 18:

1. Quartararo, 267 Punkte (Weltmeister). 2. Bagnaia 227. 3. Mir 195. 4. Miller 165. 5. Zarco 163. 6. Marc Márquez 142. 7. Binder 142. 8. Aleix Espargaró 113. 9. Viñales 106. 10. Pol Espargaró 100. 11. Reigns 99. 12. Bastianini 94. 13. Oliveira 92. 14. Martin 91. 15. Nakagami 76. 16. Alex Marquez 67. 17. Morbidelli 42. 18. Marini 41. 19. Likuna 38. 20. Rossi 38. 21 Petrucci 37. 22. Pradel 14. 23. Pirro 12. 24. Dovizioso 8. 25. Pedrosa 6. 26. Savadore 4. 27. Rabat 1.

Campionato Creatori:
1 Ducati, 332 punti (campione del mondo). Seconda Yamaha 298 Suzuki 227 Terza Honda 211 5 KTM 196 6 aprile 114.

Team-WM:

1. Ducati Lenovo, 392 Punkte. 2. Monster Energy Yamaha 364. 3. Suzuki Ecstar 294. 4. Pramac Racing 258. 5. Repsol Honda 250. 6. Red Bull KTM Factory Racing 234. 7. LCR Honda 143.8. 8. Esponsorama Racing 135. 9. Aprilia Racing Gresini Team 128. 10. Petronas Yamaha SRT 86. 11. Tech3 KTM Factory Racing 75.