Ottobre 26, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

‘Mai prima’: segnali radio sconcertanti dal centro della Via Lattea

Un radiotelescopio in Australia ha ricevuto segnali molto insoliti dal centro della Via Lattea, la cui origine non è stata ancora spiegata: “Non abbiamo mai visto niente di simile prima”, dice Ziting Wang dell’Università di Sydney, il cui il team sta ora presentando ufficialmente la scoperta.

Le onde radio non corrispondono a nessun tipo noto di sorgente e possono provenire da un nuovo tipo di stella. Ancora più sconcertante è la polarizzazione della luce. Vibra solo in una direzione, ma ruota nel tempo. Inoltre, la luminosità dell’oggetto varia notevolmente – di un fattore 100 – e il segnale sembra accendersi e spegnersi in modo completamente casuale.

Come Wang adesso Spiegato in un articolo su The Conversation, l’insolito segnale è stato registrato dall’australiano Pathfinder Square Kilometer Array Telescope (ASKAP). Quindi il nome memorabile per l’oggetto è ASKAP J173608.2-321635. Divenne presto chiaro quanto fosse insolito. A causa della polarizzazione della luce, inizialmente si presumeva che provenisse da una pulsar o da una stella lampeggiante. Entrambi sono improbabili, tuttavia, perché né le pulsazioni caratteristiche né le tracce sono state trovate ad altre lunghezze d’onda. Per le osservazioni di follow-up, i ricercatori hanno utilizzato i radiotelescopi Parkes e MeerKAT, hanno spiegato.

In generale, la squadra deve affrontare un mistero. Il segnale è stato inizialmente attivo per settimane e poi è scomparso dopo solo un giorno. Se è importante spiegare il fenomeno che il segnale proviene dalla direzione del centro della Via Lattea, Neanche i ricercatori lo sanno. Tuttavia, ammettono che alcune delle proprietà che sono state ora dimostrate corrispondono a misteriosi segnali noti come “transitori radio del centro galattico”. Ma ci sono anche differenze. Quindi ci sono spesso ancora domande, ma il team vuole continuare a monitorare la fonte per cercare risposte – e si basa principalmente sull’enorme insieme di chilometri quadrati. Rappresentano la tua scoperta in uno Articolo tecnico sull’Astrophysical Journal prima.

READ  Alcune persone bruciano meno grassi di notte: una pratica curativa


(mese)

alla home page