Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L’Italia inasprisce le regole su taxi, treni e autobus

L’Italia sta rafforzando le misure di sicurezza su taxi, treni e autobus a causa dell’aumento del numero di Cowie. In futuro, solo due passeggeri saranno ammessi sul sedile posteriore dei taxi se non sono membri di una famiglia. Il posto del passeggero dovrebbe essere libero. Il ministero della Salute e il ministero delle Infrastrutture si sono pronunciati ieri su un regolamento annunciato da media italiani come l’Ansa.

In caso di sospetto CoV, gli ufficiali sanitari e la Polizia Ferroviaria hanno ora la possibilità di fermare i treni passeggeri. In tal caso, all’operatore del treno è stato detto di disinfettare la scatola interessata prima di procedere con il treno.

Inoltre, se possibile, soprattutto nelle principali stazioni ferroviarie di Roma, Milano e Firenze, i passeggeri dovrebbero controllare il loro “pass verde” prima di salire sui treni a lunga percorrenza. È necessario come prova per la vaccinazione, il recupero o il test.

Sugli autobus pubblici, la porta d’ingresso deve essere riaperta se è installato un muro di sicurezza tra il conducente e gli ospiti. In questo modo, l’interno e l’esterno possono essere raddrizzati. Le mascherine sono comunque obbligatorie, proprio come i treni o i taxi.

READ  Il terzo vaccino corona in Italia dal 20 settembre