Settembre 19, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L’Italia ferma Eurocity FFS al confine: la Svizzera interviene

Corona-esperimenti

La Svizzera interviene a Roma mentre FFS Eurocity si ferma al confine italiano

FFS -Eurocity si trova al confine italiano per un massimo di 60 minuti – a causa di severi controlli corona da parte delle guardie di frontiera. Ora il governo centrale sta intervenendo.

FFS-Eurocity sta arrivando alla Stazione Centrale di Milano con un lungo ritardo.

Immagine: Shutterstock

Il trasporto pubblico verso l’Italia richiede attualmente molta pazienza. Non appena il confine è completato, le autorità italiane testano tutti i passeggeri FFS-Eurocity per vedere se hanno il vaccino contro il corona o se hanno un test negativo.

Per fare ciò, come segnalato per la prima volta Watson, i funzionari di frontiera italiani stanno fermando i treni delle FFS a Como o Tomatosola. A seconda del treno, le restrizioni vanno dai 15 ai 60 minuti. Di conseguenza, Eurocity arriva a Milano con un lungo ritardo.

La Svizzera interviene a Roma

I test sulla corona su larga scala confondono il programma – nel bel mezzo delle festività natalizie. Questo è molto fastidioso per le FFS perché solo di recente offre servizi a gamma completa in Italia.

Il governo federale sta ora intervenendo come mediatore. “Sono in corso negoziati sui canali diplomatici regolari con l’obiettivo di trovare una soluzione federale”, ha affermato Michael Mர்ller, portavoce dell’Ufficio federale dei trasporti. Da parte delle FFS sarebbero in contatto con diverse tipologie di uffici “per trovare una soluzione per i clienti del treno per i tempi di viaggio prolungati verso Milano”.

Lo scopo dei negoziati era trovare una soluzione semplice per esperimenti corona su larga scala sulle connessioni EC. Ad esempio, questi non accadono nelle stazioni ferroviarie, ma durante il viaggio. Oppure, come il trasporto regionale, viene effettuato solo su base casuale.

“Chiunque stia attualmente viaggiando in Europa ha bisogno di cervello e pazienza”, afferma Tudler.

In pista

Edwin Tudler della Pro Bohn Passenger Association invita i viaggiatori a essere informati in anticipo di tutte le normative e a pianificare il tempo di viaggio. Allora i controlli non sono un problema. “Chiunque stia attualmente viaggiando in Europa ha bisogno di cervello e pazienza”, afferma Tudler.

Come scrive Quipo, utente di Watson, gli assegni lunghi possono essere un vantaggio per i viaggiatori: “Il mio treno Eurocity si è fermato per un assegno di 45 minuti a Tomatosola. Vantaggio: ho prenotato il biglietto Tomatosola-Milano tramite l’app Trinidolia, quindi mi è stato rimborsato il 25%. “

READ  Italia: Al via la scuola per quattro milioni con il green pass - la scuola