Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

L’isola di Tonga registra il primo caso di Corona virus +++ Demo e contromisura a Zurigo

Sull’isola di Tonga, nel Pacifico meridionale, il primo caso registrato di corona ha provocato una corsa nei centri di vaccinazione. Il coordinatore nazionale delle vaccinazioni Avot T ha affermato che venerdì e sabato sono i giorni “migliori” della campagna di vaccinazione finora. “Quasi 2000 ieri sera e oggi, come vedete, l’affluenza è molto buona”.

Giovedì, un passeggero su un volo di ritorno dalla città neozelandese di Christchurch è risultato positivo al coronavirus. Il risultato è stato annunciato venerdì e 215 persone a bordo della macchina rimangono in quarantena.

Il primo ministro di Tonga, Bohiva Tuunitwa, sabato ha avvertito gli isolani di prepararsi a un possibile blocco se emergono più casi. Tuttavia, non è necessario agire immediatamente, poiché possono essere necessari “più di tre giorni” affinché le persone con corona diventino contagiose. “Dobbiamo usare questo tempo per prepararci alla possibilità che più persone contraggano il virus”.

Il regno, situato nell’Oceano Pacifico, a circa 1.800 km a nord-est della Nuova Zelanda, con una popolazione di circa 106.000 abitanti, è stato uno dei pochi paesi ad essere sfuggito finora al virus. L’interesse per la vaccinazione è finora piuttosto basso. Circa un terzo della popolazione dell’isola è stato completamente vaccinato.

I funzionari sanitari hanno confermato che il Tonjani infetto è stato vaccinato due volte e ha ricevuto la seconda dose a metà ottobre. Secondo il Ministero della Salute della Nuova Zelanda, anche lui è risultato negativo prima di partire per Christchurch. Ci sono attualmente quattro casi noti di coronavirus nella città della Nuova Zelanda, tutti nella stessa famiglia.