Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Lewis Hamilton e Max Verstappen: i calci di rigore minacciano! / Formula 1

Lewis Hamilton e Max Verstappen rischiano la penalità. Il campione in carica dell’ala posteriore, il leader del campionato del mondo è tutto sulle regole del Parco Fermi.

Lewis Hamilton ha vinto le qualifiche per il Gran Premio del Brasile e la stella Mercedes è arrivata prima di 0,438 secondi sul rivale della Red Bull Racing Max Verstappen. Ma entrambi i contendenti al titolo devono rabbrividire, mentre affrontano un calcio di rigore dopo aver inseguito il tempo, che determina la formazione iniziale del nemico.

Hamilton è una sospetta violazione della Sezione 3.6.3 del Regolamento Tecnico. Ciò significa che la distanza tra l’elemento dell’ala superiore e l’elemento inferiore non deve essere inferiore a 10 millimetri. Le regole stabiliscono anche che la distanza massima quando il DRS è aperto potrebbe non essere 85 mm.

La distanza minima viene mantenuta, ma sembra che il valore specificato per la distanza massima sia stato superato, come indicato dall’ispettore tecnico Joe Bauer nel suo rapporto. Anche le ali posteriori di tutte le altre vetture sono state accuratamente controllate, e lo spoiler posteriore di Mercedes-Bottas rispetta le specifiche, che indicano un difetto o un difetto di fabbricazione.

Hamilton può ancora essere escluso. Ma le guardie della base Tim Mayer, Matteo Perini, Vitantonio Liuzzi e Roberto Bobo Moreno devono ancora prendere una decisione. Hanno ordinato la chiusura dell’ala di poppa in attesa di prove che non saranno disponibili fino a sabato mattina, hanno annunciato poco prima delle 22:00 ora locale.

Anche Verstappen è stato preso di mira dai padroni di casa, perché l’olandese non solo ha guardato l’ala posteriore dell’avversario dopo la qualifica al Parco Chiuso, ma ha anche toccato l’auto dell’avversario, cosa non consentita dall’articolo 2.5.1 del Regolamento Sportivo se non c’è un espresso autorizzazione del responsabile o come consentito dalle normative applicabili. Il leader della Coppa del Mondo deve quindi annunciarsi agli arbitri alle 9:30 ora locale (13:30 CET).

READ  SCB im Elend - applausi per Ajoie - Anche lo Zugo ha vinto la sua quarta partita

Indipendentemente dal giudizio dei padroni di casa, Hamilton dovrà comunque rientrare in griglia per il Gran Premio di domenica, poiché riceverà una penalità di cinque posizioni di partenza per l’utilizzo del quinto motore a combustione.

Qualificazioni, San Paolo

01. Lewis Hamilton (GB), Mercedes W12, 1: 07.934 minuti
02. Max Verstappen (Paesi Bassi), Red Bull Racing RB16B – Honda, 1:08372
03. Valtteri Bottas (FIN), Mercedes W12, 1:08469
04. Sergio Perez (Messico), Red Bull Racing RB16B-Honda, 1:08483
05. Pierre Gasly (F), AlphaTauri AT02-Honda, 1: 08777
06. Carlos Sainz (inglese), Ferrari SF21, 1: 08826
07. Charles Leclerc (MC), Ferrari SF21, 1: 08.960
08. Lando Norris (GB), McLaren MCL35M-Mercedes, 1:08.980
09. Daniel Ricciardo (AUS), McLaren MCL35M-Mercedes, 1:09,039
10. Fernando Alonso (inglese), Alpine A521-Renault, 1:09113
11. Esteban Ocon (D), Alpine A521-Renault, 1:09,189
12. Sebastian Vettel (D), Aston Martin AMR21-Mercedes, 1:09.399
13. Yuki Tsutaka (j), AlphaTauri AT02-Honda, 1:09483
14. Kimi Raikkonen (FIN), Alfa Romeo C41-Ferrari, 1:09,503
15. Antonio Giovinazzi (1°), Alfa Romeo C41 – Ferrari, 1:10.227
16. Lance Stroll (CDN), Aston Martin AMR21-Mercedes, 1:09663
17. Nicholas Latifi (CDN), Williams FW43B-Mercedes, 1:09,897
18. George Russell (GB), Williams FW43B-Mercedes, 1:09953
19. Mick Schumacher (D), Haas VF-21-Ferrari, 1:10, 329
20. Nikita Mazepin (Russia), Haas VF-21-Ferrari, 1:10589