Settembre 20, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Le vendite di veicoli elettrici in Italia cresceranno con il lancio della Dacia Spring a giugno

Le vendite di veicoli elettrici in Italia cresceranno con il lancio della Dacia Spring a giugno

Continua a giugno il lungo viaggio verso la strada principale per l’adozione del movimento elettrico. Le vendite continuano a crescere in tutta Europa Italia La prima metà di quest’anno vede una significativa fine del record per i veicoli elettrici.

Nota del redattore: questo articolo è stato originariamente pubblicato Opportunità: Energia .

Dati mensili pubblicati da Andrea Aggiornano le ultime statistiche con molti dei messaggi che eravamo soliti sentire. Il mercato automobilistico italiano si sta riprendendo dalla bancarotta dello scorso anno, con un totale di 150.000 record, quasi il 13% in più rispetto ai 133.000 registrati un anno fa, ma in calo rispetto a giugno 2019. Motori benzina e diesel sono inarrestabili, con quote di mercato del 30,3% e 22,4%, rispettivamente, ea doppia cifra su base annua (YoY). Gli ibridi tradizionali hanno un solido punteggio del 27,4%, leggermente inferiore agli ultimi record, ma ora sono pronti a sorpassare la benzina ogni mese come propulsore più popolare sul mercato.

Con 7.025 unità e una quota di mercato di quasi il 4,7%, le auto completamente elettriche stanno ancora una volta raggiungendo livelli record. A dicembre ha raggiunto il 6% con impulsi di fine anno . Più di tre volte la fine di questo mese (+ 214%) diciotto mesi fa, quando il numero si fermava a 2.237 unità, ogni mese apparivano nuovi modelli, a conferma del forte incremento in questa prima fase di crescita ad alta velocità.

Gli ibridi plug-in confermano l’attuale presenza nell’elettricità pura, raggiungendo le 7.118 unità e un’analoga quota di mercato del 4,7%. Questo è il loro terzo miglior risultato, con una crescita quattro volte superiore all’anno (!) Da un record di 1.647 nel giugno 2020. Con le vendite in calo negli anni precedenti, i PHEV stanno guadagnando più interesse nel mercato italiano. I SUV di dimensioni con una spina vengono rilasciati dai marchi tradizionali.

I primi sei mesi del 2021 hanno premiato gli ibridi plug-in probabilmente per questo motivo: un’ampia selezione di stili di carrozzeria popolari (cioè scorciatoie più piccole). In tal caso, i BEV saranno presto in grado di riconquistare il loro status di leader poiché il numero di nuovi modelli completamente elettrici di questo tipo continua ad aumentare. Ad ogni modo, la quota di mercato complessiva di questo mese del 9,4% potrebbe essere la nuova piattaforma per auto plug-in (secondo risultato più alto per l’Italia fino ad oggi), quindi nella seconda metà dell’anno genererà una velocità sorprendente. La classifica BEV Top 10 di giugno è stata ancora una volta scossa da una new entry, una delle più importanti.

She is the queen of the month Tesla Model 3 , To get 984 records, she plans to benefit from the final quarterly discount, stopping even the toughest competitor for first place. Fiat 500 euro In fact it is in second place with 955 units, showing constant levels per month (while Fiat recently confirmed its intention to double production about 140,000 units per year within a year). Determined in third place, the Renault Twinko ZE closes the platform again, reaching 829 records.

With a regular threesome like this one above, this is the fourth tier that will grab our attention this month. Dacia Spring – Cheap BEV – Finally landed. With 618 units, the Romanian brand’s first electric car promises to democratize electric operation with its aggressive pricing, which can be halved to less than 20,000 euros (including 22% VAT) thanks to the current Italian incentive. With such a price, small size and crossover appeal, we can confidently believe that spring will be a success in Italy and in the rest of Europe (perhaps the only barrier product!).

The Smart Smart Two also pushes Dacia to fifth place with 615 records, followed by VW ID in sixth place with 398 units. The German model of the C-segment has now a constant presence in the Italian Top 10 since March, perhaps a sign of the evolution of these cars towards a wider base of models in addition to city cars. Some popular names close the table, with former bestseller Renault Joe in 7th place (321 units), French competitors Peugeot E-208 and E-2008 and Nissan Leaf in 10th place.

In tutta l’arena elettrica, le cose stanno cambiando velocemente. La concorrenza tra le city car si sta surriscaldando, con nuove entrate che riducono la barriera alla proprietà dei veicoli elettrici a livello ICE, mentre le opzioni a livello di famiglia sono disponibili a un ritmo costante poiché i produttori legacy lottano per tenere il passo con la pubblicità dei veicoli elettrici in costante crescita. Non ci vorrà molto per vedere l’effetto di questa scossa elettrica.