Gennaio 17, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La vaccinazione dei dipendenti è immaginabile: l’Italia vuole inasprire le misure corona

La vaccinazione dei dipendenti è concepibile
L’Italia vuole rafforzare le operazioni corona

Come altri paesi europei, la variante Omigran si sta diffondendo rapidamente anche in Italia. Il governo ha già prorogato lo stato di emergenza, ma si stanno discutendo anche nuove misure. Secondo un rapporto, la vaccinazione obbligatoria è possibile per tutti i dipendenti.

Il governo italiano sta valutando nuove misure contro la corona fino a quando non ci sarà un obbligo generale di vaccinazione per il personale. “Alcune misure, come la necessità di indossare una maschera all’esterno, potrebbero essere prese presto”, ha detto al quotidiano Corea della Serra Franco Locadelli, uno dei principali consulenti scientifici del governo. Ciò impedirà un forte aumento di nuove infezioni durante le vacanze.

Inoltre, la vaccinazione obbligatoria potrebbe essere estesa a tutti i dipendenti da gennaio, ha affermato il quotidiano. Finora, solo l’assistenza sanitaria, le scuole, la polizia e il personale militare devono essere vaccinati.

Secondo quanto riporta il quotidiano, dopo un incontro con i ministri del 23 dicembre, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha affermato che anche chi è stato vaccinato per accedere a luoghi emozionanti come discoteche e stadi potrebbe essere costretto a mostrare un test negativo. Entrare in teatri e teatri può richiedere test negativi. Finora le persone vaccinate o guarite hanno avuto libero accesso ai posti in bar e ristoranti, musei, cinema, locali ed eventi sportivi.

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), la variante Omigron si sta diffondendo rapidamente in Italia. Pochi giorni fa il governo ha prorogato l’emergenza Corona fino al 31 marzo. Inoltre, tutti i visitatori provenienti dai paesi dell’UE devono presentare un test prima della partenza.

READ  Infezione da corona in Italia nel 2000 circa