Ottobre 26, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La sonda spaziale “BepiColombo” cattura le prime immagini di Mercurio

Quasi tre anni dopo il suo lancio, la sonda spaziale euro-giapponese “BepiColombo” ha scattato la sua prima immagine del pianeta Mercurio.

Le basi in breve

  • Grandi crateri sulla superficie del pianeta ci ricordano la luna.

Come annunciato sabato dall’Agenzia spaziale europea, la sonda ha trasmesso immagini in bianco e nero a Mercurio dopo il suo primo sorvolo. terraMostra l’emisfero settentrionale del pianeta. Con i suoi grandi crateri, la superficie di Mercurio ricorda uccidere.

Secondo le informazioni, la sonda spaziale ha sorvolato Mercurio ad un’altitudine di 199 chilometri. Da quando “BepiColombo” è arrivato sul lato notturno del pianeta, le condizioni sono state “non ideali” per catturare immagini a distanza ravvicinata, ha spiegato l’Agenzia spaziale europea. Quindi la foto successiva è stata scattata da una distanza di circa mille chilometri.

BepiColombo ha iniziato il 20 ottobre 2018 un viaggio di sette anni verso il pianeta più piccolo e meno esplorato del nostro sistema solare. La missione sul pianeta più vicino al sole, intitolata al matematico e ingegnere italiano Giuseppe “Pepe” Colombo guidata dall’Agenzia spaziale europea, è il progetto spaziale più complesso d’Europa fino ad oggi.

Il viaggio è particolarmente complicato a causa della vicinanza di Mercurio al Sole. Data l’immensa gravità del sole, richiede molto energiaPer rallentare una sonda spaziale in modo che possa oscillare in orbita attorno al pianeta più interno del sistema solare.

Nel caso di “BepiColombo”, ciò significa: Per impostare la velocità, la sonda deve completare un totale di nove voli planetari. Ha già volato vicino all’aereo una volta terra E passato Venere due volte. Dopo un totale di sei voli di Mercurio, la sonda dovrebbe entrare in orbita attorno al suo pianeta bersaglio nel 2025.

Finora, solo due missioni hanno raggiunto l’agenzia spaziale statunitense NASA Mercurio: il “Mariner 10” degli anni ’70 e la sonda spaziale “Messenger”, che ha orbitato attorno a Mercurio dal 2011 al 2015.

La missione di “BepiColombo” è indagare sulle proprietà della struttura interna di Mercurio e del suo campo magnetico, e tra l’altro, indagare sulla questione se ci sia ghiaccio nei crateri rivolti verso il Sole.

Maggiori informazioni su questo argomento:

Uccidi l’energia NASA Terra


READ  God of War: teaser in arrivo