Gennaio 17, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La Posta Svizzera vende soluzioni postali svizzere per 375 milioni di franchi svizzeri

20.12.2021, 11:1221.12.2021, 10:38

il posta Vende la sua controllata svizzero Soluzioni editoriali per una società di private equity. La filiale Post viene rilevata da AS Equity Partners con sede a Freienbach SZ, Londra. Il sindacato del sindacato ha criticato la vendita.

Un altro è l’esternalizzazione.Foto: keystone-sda.ch

L’accordo valuta Swiss Post Solutions (SPS), che è attiva nella gestione dei documenti, a un valore aziendale di 375 milioni di franchi, ha annunciato lunedì The Post. La vendita avviene nell’ambito dell’attuazione della strategia “Beyond Tomorrow”, che prevede una continua revisione del portafoglio di posta.

I circoli del mercato azionario sono arrivati ​​per ultimi estate La speculazione che la Posta potrebbe portare SPS alla Borsa svizzera. All’epoca si vociferava un potenziale valore aziendale compreso tra 400 e 500 milioni di franchi. Chiaramente, i piani ancora da annunciare dell’ufficio postale per l’IPO SPS sono stati sicuramente delusi.

SPS si è evoluta in un fornitore leader di soluzioni per l’outsourcing dei processi aziendali e della gestione dei documenti, scrive Post. SPS è in crescita da diversi anni, principalmente nei mercati chiave dell’Asia, Stati Uniti d’America L’Europa corre. Per continuare a crescere con successo, gli investimenti e le acquisizioni di SPS sono in attesa all’estero.

Vendere come migliore opzione strategica

In questo contesto, sorge la domanda se la Posta Svizzera sia ancora il proprietario corretto, come spiega la Posta Svizzera il suo approccio. Dopo aver studiato diverse opzioni strategiche, la Posta Svizzera è giunta alla conclusione che la vendita è l’opzione migliore. La stessa Posta Svizzera vuole concentrarsi sul suo core business e sugli investimenti in cui «il core supply e la logistica di Svizzera Viene ampliato e rafforzato in modo sostenibile”.

READ  Crisi immobiliare in Cina: la situazione a Evergrande si avvicina all'apice

SPS impiega circa 7.800 persone in più di 20 paesi in tutto il mondo. Sarà rilevato da AS Equity Partners. Tra i clienti si annoverano, in particolare, banche, assicurazioni, fornitori di servizi di telecomunicazione e società operanti nel settore sanitario.

L’accordo di vendita è stato firmato venerdì scorso e l’acquisizione effettiva dovrebbe essere completata nei prossimi mesi, nel rispetto dei requisiti normativi e delle condizioni di chiusura.

Syndicate critica le vendite

Lunedì il sindacato ha criticato la vendita in una dichiarazione. Le condizioni di lavoro dei dipendenti sono gravemente compromesse, a condizione che SPS non si impegni a estendere la partnership sociale. Il Post ora sta rubando la sua responsabilità a queste persone e le sta pagando nel modo giusto.

Syndicom vuole discutere la prosecuzione della partnership sociale con il management di SPS. Il sindacato chiede trattative CLA. Il GAV scade alla fine del 2022 e le trattative per l’estensione sono previste per la primavera. (sda/awp)

La Nuova Zelanda dichiara guerra alle immagini Insta e dichiara la diversità

Potrebbero interessarti anche: