Ottobre 26, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La NASA celebra la scoperta di Marte: “Non puoi nascondere questa prova”

La NASA ha fatto una nuova scoperta sulla superficie di Marte (avatar).

© NASA/Imago

I ricercatori della NASA sono entusiasti di una nuova scoperta su Marte. Conferma una teoria che è stata a lungo sospettata.

CASSEL – La NASA ha rilevato indicazioni di migliaia di eruzioni supervulcaniche nella regione dell’Arabia Terra, nel nord di Marte. Questo è il tipo più potente di eruzione vulcanica. Secondo la NASA, eruzioni di queste dimensioni potrebbero lanciare molta polvere e cenere nell’aria per avvelenare gli oceani o cambiare il clima del pianeta. I ricercatori della NASA hanno recentemente scoperto una “strana struttura” sulla superficie di Marte e hanno commentato la possibilità che un asteroide entri in collisione con la Terra.

Scrivi la NASA nel loro rapporto. “Il gas rilasciato potrebbe aver addensato l’atmosfera o bloccato il sole e reso l’atmosfera più fresca”, ha detto Patrick Willey, un geologo del Goddard Space Flight Center della NASA. “I progettisti del clima di Marte avranno molto da capire sull’effetto dei vulcani”.

I ricercatori della NASA analizzano la scoperta su Marte

Insieme alla sua squadra, Willy ha analizzato la terra della penisola arabica su Marte. I ricercatori hanno cercato “prove stratificate dei primi vulcani in eruzione”. Quelli che la NASA pensava fossero crateri da impatto di asteroidi ora vengono scambiati tra i ricercatori. Ciò era indicato anche dalle forme dei bacini. Perché: questi non sono perfettamente rotondi, a differenza degli ugelli tradizionali. Inoltre, i bacini mostrano segni di crollo.

Tra l’altro, uno studio pubblicato nel 2013 ha portato a un cambio di prospettiva. “Abbiamo letto questo articolo e non vedevamo l’ora di seguirlo”, ha detto Willie. Ma invece di “cercare i vulcani, abbiamo cercato la cenere perché questa prova non può essere nascosta”.

I ricercatori della NASA celebrano una nuova scoperta di Marte. Conferma l’ipotesi a lungo sospettata (immagine dell’icona).

© imago

La NASA identifica i minerali su Marte

Gli scienziati hanno identificato i minerali sulla superficie di Marte. Lo strato di cenere è ben conservato. Il team ha pubblicato un file Studio sulla rivista scientifica “Geophysical Research Letters“.

READ  Pioggia e temporali minacciano qui

“È stato allora che ho capito che non era una coincidenza, era un vero segnale”, ha detto Jacob Richardson. Lavora come geologo alla NASA. “In realtà abbiamo visto ciò che era stato previsto e quello è stato il momento più emozionante per me”. (Jean Wendt)

La NASA attualmente non sta solo esaminando nuove scoperte nello spazio. Scienziati dell’Università di Cambridge hanno recentemente scoperto un nuovo tipo di pianeta abitabile.