Dicembre 8, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

La Commissione Ue mette in guardia l’Italia dal debito pubblico

D.Cioè. Commissione UE Esamina la “crescita economica” dei prossimi mesi e le politiche di bilancio degli Stati membri con sentimenti contrastanti. Il commissario europeo all’economia Paulo Gentiloni ha dichiarato mercoledì a Bruxelles che la sua autorità detiene attualmente le sue previsioni economiche ottimistiche per il prossimo anno. “Ma non c’è dubbio che il vento contrario è aumentato”. La situazione epidemica si è recentemente notevolmente deteriorata e le rinnovate restrizioni ad essa associate hanno aumentato i rischi nella vita economica, soprattutto nel campo dei servizi basati sulla comunicazione. “Ma la crisi economica non sarà così grave come lo era lo scorso Lockdown. Perché abbiamo abbastanza vaccini.

Nella previsione autunnale diffusa da Gentiloni due settimane fa, la Commissione calcola ME Con una crescita del 5,0 per cento quest’anno, si prevede che crescerà al 4,3 e al 2,4 per cento nei prossimi due anni. Questa volta, l’italiano ha dichiarato mercoledì: “Forte tendenza al rialzo dopo l’epidemia, ma con rischi maggiori”. Gentiloni, insieme a Valdis Domprovsky, vicepresidente dell’economia, ha presentato un’analisi della commissione sui prossimi bilanci nazionali. Il tradizionalmente “Semestre europeo” si apre il mercoledì dell’anno con l’autorità dell’UE. Durante il “semestre”, la Commissione valuta le politiche economiche e monetarie dei paesi membri.

La Commissione esprime preoccupazione per i relativi miglioramenti del bilancio in Italia. Dobbiamo fare in modo che la spesa pubblica a Roma non continui a crescere come prima Dombrovsky. La commissione ha affermato in una dichiarazione che il governo italiano non sta facendo abbastanza per contenere la spesa pubblica, che è stata finanziata a livello nazionale. L’Italia beneficia in modo particolarmente forte anche dei finanziamenti europei del Fondo di sviluppo Corona. È improbabile che il governo di Roma affronti serie difficoltà con la Commissione Ue a causa del suo budget. Quando Gentiloni cita il proprio Paese, il governo deve tenere d’occhio anche l’economia. “Senza crescita, gli stati non possono ridurre il loro debito”.

READ  Proteste scoppiate per l'uso degli abiti dei prigionieri nei campi di concentramento in Italia

Nel suo rapporto, la Commissione ha invitato i quattro paesi più indebitati – Grecia, Spagna, Francia e Belgio – a perseguire politiche monetarie “prudenti”. Considerando il loro indebitamento elevato, questi stati devono assicurarsi di mantenere la stabilità del loro debito a medio termine. In generale, la Commissione ritiene che una politica fiscale di “espansione moderata” per sostenere l’uscita dalla crisi della corona sia più ragionevole il prossimo anno.