Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Kim ammette che ci sono problemi – La Corea del Nord sembra aver bisogno di aiuti alimentari – Notizie

Contenuti

Non si sa molto, ma i soldati danno una mano nei campi e il dittatore Kim Jong-un ha invitato le persone a stringere la cinghia.

Tutto su questo: In Corea del Nord sembra che il cibo stia finendo. Ci sono varie segnalazioni di carestie esistenti o imminente. Il fattore decisivo sarà come andrà a finire il raccolto di quest’anno. Le Nazioni Unite stimano che la Corea del Nord sperimenterà ora carenza di cibo per almeno due o tre mesi. Il governatore Kim Jong-un invia l’esercito nei campi per aiutare a raccogliere riso e mais.

La carestia è un problema quasi cronico in Corea del Nord.

Questi sono i motivi: “La carestia è quasi un problema cronico in Corea del Nord”, afferma l’esperto nordcoreano Rüdiger Frank dell’Università di Vienna. Il problema è stato esacerbato dalla perdita dei partner commerciali della Corea del Nord nei primi anni ’90 in seguito al crollo degli stati comunisti e alla perdita di forniture di petrolio a basso costo. Inoltre, c’è il tempo che può essere il fattore decisivo per la scarsità di cibo. Frank ha detto che era vero che non c’era stata una carestia diffusa in Corea del Nord da molto tempo. “Ma c’è una carenza abbastanza cronica di rifornimenti lì”.

La situazione è molto tragica: Frank dice che è difficile avere una visione accurata del paese isolato. A causa della pandemia, la Corea del Nord sta diventando più isolata che in tempi normali e i diplomatici lasciano il Paese e non tornano. “Non abbiamo nessuno dalla nostra parte che possa dirci quale sia realmente la situazione”. Ecco perché ci si affida alle voci più del solito. Tuttavia, la verità è che l’autunno non è un periodo di carestia perché la stagione del raccolto è appena entrata. Il rischio è maggiore dalla primavera all’inizio dell’estate, prima che venga raccolto nuovo cibo dopo l’inverno spesso rigido.

READ  Gravi disordini a Rotterdam a causa delle restrizioni di Corona

Leggenda:

Il dittatore Kim Jong-un ha ammesso che il cibo era scarso e ha inviato soldati nei campi a mietere.

Reuters

Quindi il riferimento interno ed esterno: Il dittatore Kim ha riconosciuto la situazione alimentare tesa e ha invitato le persone a stringere la cinghia, cosa che ha già fatto prima, quindi Frank. “Kim vuole mostrare alla sua gente che capisce i problemi e li esorta a perseverare”. Inoltre, invia un segnale alla comunità internazionale: solo di recente Cina e Russia hanno chiesto una parziale revoca delle sanzioni internazionali sul programma nucleare nordcoreano al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. “Quindi potrebbe essere un’azione concertata”, pensa Frank.

Kim indica alle persone che si prende cura del problema.

Questo è il motivo per cui Kim è saldamente in sella: La crisi alimentare non indebolisce la posizione di Kim, afferma l’esperto nordcoreano Frank. “Si fa parte della soluzione, per così dire, facendo capire alla gente che si prenderà cura di lui”. Inoltre, in Corea del Nord si verificano sempre più carenze di cibo. Tuttavia: “All’inizio del 1989, la situazione nella DDR era ancora considerata stabile – e meno di un anno dopo il muro era sparito”. A proposito, secondo l’esperienza di Frank nei precedenti viaggi, la gente in Corea del Nord sostiene la posizione del regime: non ha senso mangiare abbastanza cibo e perdere la sua indipendenza. Di conseguenza, c’è anche il sostegno al programma nucleare e missilistico.