Gennaio 17, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Italia: “Super Green Pass” per default

Stato: 6 dicembre 2021 4:30 am

Da oggi, l’Italia inasprirà le sue operazioni corona. La regola 2G è obbligatoria in alcune zone, ad esempio nei bar e nei ristoranti. La regola 3G chiamata GreenPass è in fase di espansione.

Elizabeth Pongrats, ARD-Studio Roma

La gente fa la fila non solo a Roma ma anche in molte città d’Italia. Vuoi essere vaccinato contro la corona per la terza volta, secondo i dati del governo, oltre il 40% di coloro che sono stati vaccinati per l’ultima volta almeno cinque mesi fa ha ricevuto il richiamo.

Elisabetta Pongrats
ARD-Studio ROM

Alcune persone ottengono il primo vaccino Una donna a Mandua dice che non c’è altra soluzione e che dovrebbe essere fatto. Ad oggi, le persone in Italia possono mangiare nei bar o ristoranti solo se sono state vaccinate o si sono riprese. Questa regola 2G si chiama Super Green Pass. Anche gli stadi, i teatri o le discoteche ora hanno bisogno di prove.

Drake: “Vogliamo mantenere la nostra libertà”

Presentando i piani, il presidente del Consiglio Draghi ha chiarito che le libertà che l’Italia si era conquistata in questi mesi vanno tutelate. I blocchi devono essere evitati. A tal fine, la regola 3G, Green Pass in Italia, è stata ora estesa ad altre regioni.

Ciò vale per il trasporto pubblico locale, ad esempio autobus o tram, nonché per i pernottamenti negli hotel. Obbligo di lavoro dal 15 ottobre e sui treni a lunga percorrenza e gli intercity da settembre. Tutti questi regolamenti hanno lo scopo di incoraggiare le persone a vaccinarsi; Oltre l’87 percento delle persone di età superiore ai 12 anni ha ricevuto una singola dose.

READ  Regole di ingresso inasprite nei giorni festivi - L'Italia manda a isolare i visitatori non vaccinati

Numeri in aumento, ma relativamente bassi

In Italia i contagi da corona sono aumentati in modo significativo, colpendo più di 15.000 persone in 24 ore. Gli eventi di sette giorni sono circa 164. L’esperto di salute Gianni Ressa ha avvertito che il numero di casi aumenterebbe, soprattutto nella fascia di età multietnica che non è stata vaccinata.

Rispetto a molti Paesi i valori sono bassi, ma proprio per questo le misure andrebbero inasprite con le previsioni. A tal fine, la vaccinazione obbligatoria viene estesa anche ad alcuni gruppi industriali. Questo vale già per gli operatori sanitari, gli insegnanti e gli operatori sanitari da metà dicembre.

In Alto Adige i sindacati temono un’ondata di licenziamenti tra gli insegnanti. Nella regione molti rifiutano di farsi vaccinare e l’incidenza a sette giorni è in media quattro volte superiore rispetto ad altre parti d’Italia. Come il Friuli-Venezia Giulia, l’Alto Adige è anche conosciuto come la Zona Gialla, quindi si applicano regole rigide quando le persone devono indossare una maschera all’esterno quando la folla è alta. Tuttavia, l’Alto Adige lo ha già introdotto.

Maschera forzata all’esterno

Molte città, come Roma, Milano, Firenze o Napoli, hanno reso obbligatorio indossare le mascherine all’esterno, soprattutto nei centri. Poiché sempre più persone viaggiano a causa degli acquisti natalizi, le infezioni dovrebbero essere evitate per evitare un’ulteriore escalation.

La maggior parte degli italiani pensa che questo sia giusto e necessario, non vogliono sperimentare di nuovo la serratura nei giorni di Natale. Molti supportano il “Super Green Pass”, o regola 2G. Anche prima che fosse introdotto, il 56% degli intervistati ha affermato in un sondaggio di ritenerlo buono.