Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Italia: Nonno della Repubblica – Politica

Si è subito parlato dell’elefante nella stanza perché era grande. Nella sua conferenza stampa di fine anno, al primo ministro italiano Mario Draghi è stato inizialmente chiesto se volesse governare fino alla fine della legislatura nella primavera del 2023, o se si sarebbe visto come futuro presidente. Paese tra poche settimane. Il giornalista si è espresso in maniera un po’ concisa e riservata, ma non sarebbe stato necessario. Drake rise, applaudì e poi disse: “Potresti leggere i pensieri della maggior parte dei colleghi in questa stanza oggi”. Risponderà ora, e poi il titolo sarà tolto dal tavolo.

Non lo è stato, ma è stata posta la domanda di tutti, come la domanda del cardinale per il futuro dell’Italia. A febbraio scade il decreto settennale del caro uscente Sergio Materella, che in un attimo lo ha bocciato. Entrambi saranno selezionati a metà gennaio o fine gennaio. Ed è considerato il preferito di Draghi. Ma lo vuole anche lui?

Drake ha affermato che il suo governo ha fatto più del previsto negli ultimi dieci mesi, in tre aree chiave. “L’Italia è anche uno dei Paesi con i più alti tassi di vaccinazione al mondo. Abbiamo presentato tempestivamente il nostro piano di risanamento e raggiunto i 51 obiettivi che ci eravamo prefissati”. Quindi tutto è ben preparato. “Il governo ha creato le condizioni affinché i progetti possano procedere, indipendentemente da chi li guida”. Certo, le persone sono sempre importanti, disse Drake. Ma è ancora più importante che in futuro il governo possa contare su una maggioranza parlamentare così ampia, come ha fatto lo scorso febbraio. Poi è arrivato il paragrafo centrale della sua risposta: “Non ho aspirazioni specifiche di un tipo o dell’altro. Sono un uomo, se vuoi: un nonno che sarà al servizio delle aziende”.

READ  Pallavolisti italiani sul trono d'Europa - volley

Roman, 74 anni, si è trasformato in banchiere dopo un’illustre carriera come banchiere centrale nazionale ed europeo. No. Descrivere è solo uno scherzo. I presidenti migliori, più famosi e moralmente forti della storia d’Italia non sono stati solo adeguati all’età, ma anche amorevoli, imparziali e, soprattutto, il gesto dei nonni. Non c’è mai stata una nonna nel ruolo, poiché una donna non è stata selezionata per il Guernal Palace. Questa rottura storica è stata discussa anche questa volta, ma alla fine tutti si chiedono: Drake sarà primo ministro per un po’ – o sarà presidente per sette anni? Ci sono 1008 “grandi elettori” in parlamento in entrambe le categorie – parlamentari, senatori, rappresentanti regionali – sostenitori, e i loro benefici non sono sempre basati esclusivamente sui migliori interessi del Paese.

Niente è certo nemmeno per Drake

Sembra che Tracy non esiterà a continuare il suo servizio nel paese per molti anni. Ma cosa accadrà allora al governo? Chi garantirà le riforme e le promesse a Bruxelles? Anche in assenza di Draghi, il cabinet combacia con tante anime davvero incompatibili? O la legislatura finirà troppo presto, vittima di elezioni anticipate e meschini calcoli di partito?

Poi durante le due ore di conferenza stampa ci sono state un’altra dozzina di domande che avrebbero dovuto spingere Draghi a chiarire la sua scelta, ed era sempre sorridente. “Non considero il mio destino personale. Non voglio domande sul mio futuro”, ha detto una volta. “Ma non ho una risposta per questo.” Questo non è flirtare. In Italia, infatti, alle elezioni presidenziali poteva succedere di tutto fino a poco prima dello scrutinio segreto, anche se qualcuno con la stoffa del nonno repubblicano era coinvolto in un gioco opaco chiamato traverse e cecchini.

READ  Il Napoli continua a guidare in Italia senza perdere punti