Settembre 20, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Italia: le Regioni attirano offerte LGBTIQ*

Dormina, Capri, Milano, Firenze o Roma – L’Italia è sempre stata una popolare meta di vacanza per la comunità LGBTIQ*.

Non è la prima volta che l’Italia vince gli Europei di calcio, ma è la prima volta che un gran numero di bandiere arcobaleno viene sventolato in tutta Europa. In generale, la tolleranza e l’accettazione, fondamenti della comunità LGBTIQ*, sono sempre più incentrate sul bene comune. L’Italia ha tradizionalmente promosso una forte ospitalità e una cultura dell’accoglienza e si è basata sull’apertura, l’inclusione e il rispetto nel turismo. ARCIGAY, la più importante organizzazione gay e lesbica italiana, è stata fondata in Italia negli anni ’80.

Molte regioni d’Italia hanno lanciato offerte speciali e accolgono a braccia aperte i vacanzieri LGBTIQ*. Queste attività sono particolarmente sostenute dall’ENIT, l’Ente Nazionale Italiano per il Turismo. È membro dell’International Gay & Lesbian Travel Association IGLDA dalla primavera del 2017, ospitando la sua conferenza internazionale a Milano nel 2022.

Storie mai raccontate

Molti luoghi in Italia raccontano di eventi storici interessanti come personalità omosessuali o note opere d’arte e artisti che esprimono la sessualità in molte forme. Durante i tour guidati da fornitori specializzati, i viaggiatori possono sperimentare le “storie non raccontate” di molti luoghi e il legame con la diversità sessuale passata e presente. All’inizio del XIX secolo, la città di Dormina, con i suoi piccoli vicoli, deliziò geni gay come le rovine di Detro Greco e la montagna innevata di Edna sullo sfondo, l’autore Oscar Wilde o il fotografo tedesco Wilhelm von Claden. .

Oggi, città come Milano, Roma o Firenze attirano molti LGBTIQ * – ristoranti, bar e hotel amichevoli. A Roma c’è l’Associazione Kay Village, che, oltre a tanti altri eventi, organizza ogni giugno un festival estivo nella capitale: il Roma Pride si è svolto per la prima volta nel giugno 2011, ed è previsto per l’11 giugno 2022. La capitale della moda è Milano, sede di ARCIGAY e LGBTIQ* in particolare. Tuttavia, il vero centro della comunità LGBTIQ* in Italia è Bologna. Il capoluogo dell’Emilia-Romagna è noto per la sua tolleranza e apertura. Numerosi ristoranti, bar e discoteche si trovano qui e la parata ad esso associata disegna per le strade della città ogni anno.

READ  Un nuovo club fuori dall'Italia è interessato a Frabotta -Juvefc.com

Marty Cross in Toscana

Se vuoi andare al mare, Versailles Beach in Toscana è il posto perfetto per te. La scena internazionale LGBTIQ* si incontra qui. Il piccolo paese di Torre del Lago, soprattutto vicino a Vieirazio, è da molti anni una comunità e può contare sul supporto di molti esperti di turismo. A metà agosto, questo spettacolo celebra la festa estiva con il “Mardi Gras” all’aperto con feste, grandi spettacoli e musica dal vivo. Gli appassionati di musica classica riceveranno il valore del loro denaro al Festival Puccini presso la villa dove vissero il bellissimo Masachiukoli e il famoso compositore Giacomo Puccini. L’isola di Capri in Campania è da sempre una delle isole preferite dai vacanzieri gay e attrae con numerose offerte per la collettività.

Informazione

www.enit.de

www.italia.it