Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Italia – Dal brutto papero al fiero cigno | Feedback | Attualmente

Più convincenti saranno le riforme strutturali in Italia, più sarà fiducioso. (Immagine: Shutterstock.com/Corona Borealis)

Francesco de Austis, di Eurizon, una controllata di Intesa Sanpaolo Credit, afferma che senza molto preavviso il mercato azionario italiano sta cambiando da brutte papere a cigni orgogliosi o campioni nascosti. Le riforme strutturali del presidente del Consiglio Mario Draghi hanno portato all’ottimismo.

L’Unione Europea ha recentemente alzato le sue previsioni di crescita per l’Italia per il 2021 dal 4,2 al 5,0%. Per Francesco de Astis, responsabile delle azioni italiane presso il gestore immobiliare italiano Eurison, questo è uno dei segni distintivi della fiducia nell’economia italiana e nel suo mercato azionario.

Per de Austis, l’inaugurazione di Mario Draghi è un fattore chiave per plasmare il futuro del Paese: è un’opportunità per l’Italia di dimostrare credibilità e stabilità, e quindi un’opportunità per acquisire una visibilità maggiore e più sostenibile sulla scena internazionale, spiega.

Dal 1982, la crescita economica strutturale ha rallentato e non si è completamente ripresa dopo ogni recessione. Per contrastare questo, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha adottato misure di riforma. Infine, ma non meno importante, sono una condizione perché l’Italia riceva l’intero importo del finanziamento stanziato nello schema di incentivi “Ue di nuova generazione” da 200 miliardi di euro, un contributo non da poco al successo del turnaround.

Draghi abbatte le strutture

Le priorità della politica di riforma di Tracy includono la campagna contro la corruzione, gli appalti pubblici, la riforma fiscale, le regole per gli investimenti esteri, una maggiore sicurezza informatica e un’azione razionale per il settore bancario.

Questo ha già causato reazioni nel mercato azionario. “Uno sguardo più attento al mercato azionario italiano rivela che il mercato sta guadagnando slancio e credibilità giorno dopo giorno”, afferma de Astis.

Molte IPO

Vede diverse IPO – dall’inizio del 15 – così come i recenti ritiri di azioni come un altro segnale forte: “un’indicazione che gli imprenditori stanno tornando a investire in Italia, nell’economia reale, che promette crescita strutturale e di lungo periodo”.

L’esperto di Eurizon ritiene che tutti i settori dedicati alle tematiche future e trainati dai fondi Ue siano ottimisti, fatta eccezione per il settore bancario, che ha già recuperato in maniera significativa negli ultimi mesi. Ad esempio, copre il più importante settore economico circolare nei portafogli degli investitori istituzionali che si concentrano maggiormente sulle questioni ESG.

Non dimenticare i cappelli piccoli e medi

Ciò include l’area “nuove tecnologie” con cloud computing, 5G, Internet of Things, big data e sicurezza informatica.

Infine, ma non meno importante, può valere la pena di prestare particolare attenzione alle small e medium cap, “un’asset class strettamente legata alla ripresa strutturale del mercato azionario italiano”, afferma de Astis. Questa è la classe immobiliare che ha mostrato la migliore performance nell’avere più opportunità negli ultimi mesi.

READ  Incidente in funivia in Italia: una confessione e tante domande senza risposta