Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Incendio in Sudafrica – Incendio in Parlamento a Cape Town sotto controllo – Notizie

  • L’incendio a Cape Town, in Sudafrica, lunedì notte, è stato messo sotto controllo, ha detto un portavoce dei vigili del fuoco locali, Jermaine Karls.
  • Tuttavia, c’è stato ancora un incendio nella parte più antica dell’edificio – finora non ci sono state vittime.
  • Le indagini sulle cause dell’incendio sono ancora in corso. incendio doloso non è escluso. Un uomo è stato arrestato.

Secondo l’agenzia France-Presse, l’incendio è divampato domenica notte. Domenica mattina, le fiamme erano visibili dall’esterno, quando l’incendio ha iniziato a diffondersi al terzo piano dell’edificio.

Il ministro provinciale ha detto che l’incendio è divampato inizialmente nel retro del complesso edilizio che ospita la vecchia sala del consiglio e il Consiglio nazionale delle province e dopo poche ore si è esteso al palazzo dell’Assemblea nazionale, dove si trova il Parlamento. Per i lavori pubblici e le infrastrutture, Patricia de Lille.

Ha aggiunto che il tetto di uno degli edifici è crollato, mentre alcune pareti del complesso governativo sono state incrinate. Le riprese video hanno mostrato spessi pennacchi di fumo neri che si alzavano dall’edificio. Secondo un portavoce del Parlamento, la stanza in cui si riunisce l’Assemblea nazionale è stata distrutta da un incendio. Le immagini all’interno dell’Assemblea nazionale lunedì hanno mostrato relitti carbonizzati e carbonizzati, ancora fumanti.

Il Parlamento ospita molti manufatti nazionali. Come ha affermato un membro del comitato per la sicurezza della città, non è chiaro se sia stato danneggiato anche lui. Solo la biblioteca contenente libri di valore non è stata danneggiata: alcuni anni fa è stata realizzata una parete ignifuga.

Leggenda:

Più di 35 servizi di emergenza sono sul posto e l’incendio è stato domato al Parliament House di Cape Town.

Reuters

Secondo il servizio di ambulanza di Città del Capo, non ci sarebbero stati feriti. Le indagini sulle cause dell’incendio sono ancora in corso.

accusa di negligenza

Nel pomeriggio di domenica, il presidente Ramaphosa avrebbe affermato che gli allarmi antincendio non erano stati attivati ​​immediatamente e che il sistema di irrigazione non funzionava correttamente. È contento che questo edificio, così importante per la democrazia in Sudafrica, non sia andato completamente a fuoco.

Anche l’ufficiale di sicurezza di Città del Capo Jean-Pierre Smith ha criticato lunedì il canale di notizie eNCA. Ha parlato di gravi difetti che potrebbero essere attribuiti alla scarsa manutenzione. L’impianto elettrico non si è spento automaticamente e gli impianti di ventilazione hanno continuato a funzionare. Anche l’allarme antincendio automatico è scattato con un lungo ritardo. “Eravamo già sul sito da 20 minuti prima che il sistema venisse attivato per la prima volta”, ha affermato Smith, presentatore televisivo di eNCA. Alcuni dei sistemi che avrebbero dovuto essere sottoposti a manutenzione nel 2020 sono stati controllati nel 2017. Inoltre, la valvola sul sistema di irrigazione automatizzato è stata chiusa.

È stato un incendio doloso?


Apri il petto
chiudi la scatola

Ad oggi, non si può escludere un incendio doloso: un uomo di 49 anni è stato arrestato nell’edificio. Il ministro responsabile Patricia de Lille ha annunciato che l’uomo sarà ritenuto responsabile per furto con scasso, furto e incendio doloso martedì. Le telecamere lo hanno visto strisciare attraverso l’edificio vuoto. “Come potrebbe accadere in un tale complesso è semplicemente silenzioso”, ha detto l’ufficiale di sicurezza di Città del Capo Jean-Pierre Smith, che ha parlato di un enorme divario di sicurezza.

Non è chiaro quando l’edificio storico potrà essere riutilizzato. All’inizio di marzo, dopo un corto circuito, l’edificio è caduto vittima di un incendio rapidamente contenuto, partito anche dalla più antica delle ali. Quindi è stato emesso un rapporto contenente raccomandazioni per modernizzare la vecchia rete elettrica dell’edificio. L’indagine dovrebbe ora chiarire se ciò sia stato effettivamente fatto.