Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

In che modo alcuni alimenti danneggiano il cervello: una pratica curativa

Scarsa memoria da cibi altamente trasformati

Una dieta di cibi altamente trasformati per quattro settimane sembra innescare una forte reazione infiammatoria nel cervello in età avanzata. Questo può portare a problemi di memoria e promuovere malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

Un recente studio della Ohio State University ha scoperto che una dieta di quattro settimane di cibi altamente trasformati ha prodotto un’intensa risposta infiammatoria nel cervello dei topi anziani, con segni di perdita di memoria. Inoltre, l’assunzione di un integratore con l’acido grasso omega-3 DHA previene i problemi di memoria e riduce completamente gli effetti dell’infiammazione. I risultati dello studio corrispondente sono stati pubblicati sulla rivista specializzata in lingua inglese “Cervello, comportamento e immunitàInserito.

Studiare la tradizione dell’alimentazione umana

Le diete degli animali nello studio imitavano cibi umani pronti, che sono spesso confezionati per una lunga durata, come patatine e altri snack, pasti surgelati (piatti di pasta e pizza) e insaccati contenenti conservanti.

Una tale dieta di cibi altamente trasformati è comune con obesità e diabete di tipo 2. Le nuove scoperte ora suggeriscono che nel caso di alimenti altamente trasformati, il danno al vecchio cervello diventa visibile dopo appena quattro settimane.

Il morbo di Alzheimer da alimenti trasformati

“Il fatto che stiamo vedendo questi effetti così rapidamente è un po’ preoccupante. Questi risultati suggeriscono che il consumo di alimenti trasformati può portare a un’improvvisa e massiccia perdita di memoria – e una rapida perdita di memoria negli anziani può portare a malattie neurodegenerative come Il morbo di Alzheimer Lead”, riferisce l’autore dello studio Ruth Barrientos dell’Ohio State University Institute for Behavioral Medicine Research in A comunicato stampa.

READ  Quando lo smalto dei denti manca di un morso - Mannheim

Cosa è stato indagato?

Per lo studio, ratti maschi di tre e 24 mesi sono stati divisi casualmente in diversi gruppi. Uno ha un cibo normale (32 percento delle calorie da proteine, 54 percento da carboidrati complessi a base di grano e 14 percento da grassi), un alimento altamente trasformato (19,6 percento delle calorie da proteine, 63,3 percento da carboidrati raffinati – amido di mais, maltodestrina e saccarosio – e 17,1 per cento di grassi) e gli stessi alimenti trasformati integrati con DHA.

Cos’è il DHA?

Il DHA (acido docosaesaenoico) è un acido grasso omega-3 presente nel pesce e in altri frutti di mare combinato con l’acido eicosapentaenoico (EPA). La difesa contro le reazioni infiammatorie è una delle tante funzioni che il DHA svolge nel cervello. L’attuale studio ha esaminato per la prima volta se il DHA può combattere l’infiammazione nel cervello causata da una dieta elaborata.

Indicatori più alti di infiammazione da alimenti trasformati

L’attivazione di geni correlati alla forte proteina pro-infiammatoria e ad altri marcatori infiammatori è stata significativamente aumentata nell’ippocampo e nell’amigdala dei topi più anziani che hanno mangiato solo la dieta trattata rispetto ai topi giovani che hanno mangiato una dieta normale e ai topi anziani che hanno mangiato il trattamento. Gli esperti spiegano il cibo con l’aggiunta di DHA.

Perdita di memoria grazie agli alimenti trasformati

I topi più anziani che hanno mangiato il cibo trasformato hanno mostrato segni di esperimenti comportamentali perdita di memoriache non si verificava nei ratti giovani. Secondo i ricercatori, avevano anche problemi con la memoria contestuale e non mostravano alcun comportamento di paura anticipatoria in risposta agli avvertimenti. Questo indica anomalie nell’amigdala.

READ  Bambini e adolescenti aumentano i numeri del corona

Cosa fa l’amigdala?

“Negli esseri umani, l’amigdala è coinvolta in ricordi associati a eventi emotivi – paura e ansia – che sono stimolanti. Se quest’area del cervello è perturbata, allora gli indicatori di rischio possono essere trascurati, il che può portare a decisioni sbagliate”, Barrientos spiega.

I risultati hanno mostrato che l’integrazione di DHA negli alimenti trasformati era efficace nel prevenire un aumento della risposta infiammatoria nel cervello e segni comportamentali di perdita di memoria. Sfortunatamente, i ricercatori non conoscono le dosi esatte di DHA, né le quantità esatte di calorie e sostanze nutritive consumate dagli animali, poiché tutti avevano accesso illimitato al loro cibo.

Significativo aumento di peso da alimenti trasformati

Entrambi i gruppi di età hanno guadagnato significativamente più peso con il cibo trasformato, con gli animali anziani che hanno guadagnato molto più peso rispetto ai topi giovani. Il team ha affermato di aver scoperto che l’integrazione di DHA non ha avuto alcun effetto protettivo sull’aumento di peso associato al consumo di alimenti altamente trasformati.

Barrientos sottolinea che le persone non dovrebbero interpretare i risultati come una licenza per consumare alimenti trasformati purché siano assunti con un integratore di DHA. Invece, dovrebbero concentrarsi sul miglioramento della dieta generale per prevenire i numerosi effetti negativi degli alimenti altamente trasformati. (come)

Leggi anche:

Informazioni sull’autore e sulla fonte

Questo testo è conforme ai requisiti della letteratura medica specializzata, delle linee guida cliniche e degli studi attuali ed è stato esaminato da professionisti medici.

Risorse:

  • Michele C. maggiordomo, Nicholas B.; Deems, Stephanie; Muscat, Christopher M. Butt, Martha A.; pylori, et al: il DHA inibisce l’acidosi cognitiva e l’espressione genica infiammatoria in ratti maschi anziani alimentati con una dieta ricca di carboidrati raffinati; In: Cervello, comportamento e sistema immunitario (veröffentlicht Volume 98, novembre 2021, pp. 198-209), Cervello, comportamento e immunità
  • Ohio State University: come gli alimenti altamente trasformati danneggiano la memoria nel cervello che invecchia (veröffentlicht 14.10.2021), Comunità dello stato dell’Ohio
READ  Cancro al seno: ricercatori statunitensi stanno testando un nuovo vaccino

nota importante:
Questo articolo è solo a scopo di orientamento generale e non è destinato all’uso per l’autodiagnosi o l’autotrattamento. Non può sostituire una visita dal medico.