Settembre 21, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il virologo vede l’infezione come un complemento alla prevenzione della vaccinazione

Secondo il virologo Christian Drosten, la rivaccinazione costante non è una soluzione. Lui stesso migliorerà la sua immunità contro il virus Corona con l’infezione.

Le basi in breve

  • Secondo Christian Drosten, la ragione della futura spinta immunitaria deve essere l’infezione.
  • A lungo termine, questo porta a una maggiore immunità alle infezioni.

È passato quasi un anno e mezzo da quando la Svizzera è stata costretta a chiudere per la prima volta. La fine della pandemia non è ancora imminente e gli ospedali stanno nuovamente raggiungendo i loro limiti. Uno strumento utile nella lotta al Corona virus sono le vaccinazioni.

virologo tedesco Christian Drosten non vede i tessuti come una panacea permanente. Nel podcast di NDR “Coronavirus Update”, ha affermato, “La protezione vaccinale si deteriorerà di nuovo dopo un po'”.

L’eterna vaccinazione contro il Corona virus è inefficace

Secondo Drosten, l’obiettivo non dovrebbe essere quello di rivaccinare per sempre: “Siamo in una situazione in cui il nostro sistema immunitario deve subire ripetuti contatti con il virus”. A lungo termine, questo porta a una maggiore immunità alle infezioni.

La suddetta parte del programma inizia alle 1:17:50 circa.

Drosten prosegue sottolineando l’importanza di una vanga – i cicli severi di persone vaccinate sono rari: se potesse scegliere la protezione, prima guadagnerebbe l’immunità e poi si infetterebbe una, due o tre volte.

Hai già avuto la corona?

Soffre di infezione da molto tempo. Drosten sottolinea però che questo percorso non è aperto a tutti. Tuttavia, in quanto persona in salute relativamente buona, può esserne lui stesso responsabile.


READ  I talebani celebrano la parata di veicoli militari statunitensi