Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il Presidente del Consiglio italiano è saldamente in sella

S.È in carica da quando il Primo Ministro italiano è entrato in carica otto mesi fa Mario Draghi Fermo in sella. L’ex capo della BCE tiene la sua ampia coalizione – dal movimento populista a cinque stelle di sinistra ai socialdemocratici e molti partiti più piccoli alla Lega nazionale di destra e di sinistra – insieme all’acume politico e al fermo controllo.

Matthias Rob

Corrispondente politico per l’Italia, il Vaticano, l’Albania e Malta è a Roma.

La coalizione di governo di Drake ha un quarto dei voti in ciascuna delle due camere del parlamento; Qualsiasi livello significativo di opposizione parlamentare è al partito post-fascista “Fratelli d’Italia”. Secondo il sondaggio, più di due terzi degli italiani sono soddisfatti del lavoro di primo ministro di 74 anni.

Durante il “mese della crisi” di ottobre, Draghi dovrebbe vivere meglio e più forte. Di alcuni Sindacati Così come la tempesta di proteste e assedio annunciata dai gruppi separatisti fascisti contro l’introduzione del dazio 3-G il 15 ottobre è stata poco più di un gioco da ragazzi il 15 ottobre. Lunedì le forze dell’ordine hanno rimosso alcune barriere agli ingressi del porto di Trieste istituite da lavoratori e attivisti contro la necessità di certificazione.

Mormorii di una forte azione contro i sospettati del vaccino

Per due giorni lavorativi sono ormai 23 milioni i lavoratori in tutta Italia e i dipendenti delle aziende sia private che pubbliche devono utilizzare il cosiddetto “pass verde” per dimostrare vaccinazione, guarigione o test (negativo). ) In caso contrario, non possono andare a lavorare e essere pagati. Questo “salto quantico” contro la peste, che nessun altro paese occidentale ha fatto, è stato realizzato quasi in silenzio da Tracy.

READ  Le vendite di veicoli elettrici in Italia cresceranno con il lancio della Dacia Spring a giugno

C’è stato un mormorio nella coalizione e nella società nel suo insieme sull’atteggiamento molto forte nei confronti dei sospettati di vaccino: questi sono in realtà esclusi dalla vita sociale, a meno che non paghino 15 euro ogni tre giorni per eventuali test corona.