Gennaio 27, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il nuovo scoppio dell’epidemia ha causato un nuovo drastico calo dei tassi dei mutui

L’ultimo focolaio dell’epidemia sta causando incertezza. Ciò si riflette anche nelle prospettive economiche. E ha allontanato l’inizio dell’inasprimento della politica dei tassi di interesse.

I tassi del mercato dei capitali, dai quali dipendono in una certa misura anche i tassi ipotecari, sono diminuiti notevolmente in Europa e in Svizzera. Questo ha un effetto leggermente trascurabile sui tassi di interesse dei mutui. I tassi indicativi, ovvero i tassi di interesse delle vetrine per 150 fornitori di mutui in tutta la Svizzera, sono diminuiti in modo significativo a novembre per tutte le condizioni. Lo dimostra la recente analisi del broker ipotecario Moneypark.

Torna a tassi di interesse bassi

Il ritiro è una sorpresa. Soprattutto da ottobre 2021 ha portato rialzi annuali dei tassi di riferimento per molte scadenze. A novembre i valori tornano sui livelli di fine settembre. Attualmente sono disponibili mutui a due anni allo 0,87 percento, a cinque anni allo 0,95 ea dieci anni all’1,23 percento. Ciò significa che i tassi di interesse ipotecari sono tornati alla loro media bassa per l’anno in corso.

Tuttavia, ci sono differenze significative tra i fornitori più economici e quelli più costosi. Il tasso più alto a 10 anni è stato dello 0,64% a novembre. Per un mutuo a tasso fisso di 15 anni, l’offerta più economica allo 0,9% era inferiore all’1% per la prima volta da metà gennaio 2021.

Secondo uno specialista dei mutui, le migliori offerte rimarranno basse fino alla fine dell’anno. Tuttavia, Moneypark non si aspetta più un calo significativo.

READ  Collaborazione ufficiale tra Singer e Porsche