Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il numero di casi di coronavirus potrebbe aumentare in autunno, secondo l’RKI

DrIl numero di casi di infezione da corona in Germania, secondo una valutazione Istituto Robert Koch (RKI) crescerà dinamicamente nel prossimo periodo. “Si prevede che l’aumento del numero di casi acceleri nel contesto delle stagioni autunnali e invernali”, ha scritto l’istituto nel suo nuovo rapporto settimanale sulla pandemia, pubblicato giovedì sera.

Ha anche notato un aumento significativo del numero di focolai segnalati nelle strutture mediche, nelle case di cura e nelle case di cura. Per la prima volta dalla settimana dal 3 al 9 maggio, il tasso di infezione di sette giorni nelle persone di età superiore ai 90 anni è salito a oltre 50 la scorsa settimana, ha affermato. Le persone molto anziane sono particolarmente a rischio di subire sessioni di allenamento gravi e potenzialmente fatali in caso di infezione da corona. Tuttavia, come nelle settimane precedenti, casi significativamente più alti sono stati registrati dai gruppi di età più giovani in cui i tassi di vaccinazione sono più bassi.

Il numero di contagi da coronavirus tra bambini e adolescenti in età scolare in Turingia è salito al livello più alto dall’inizio dell’anno. Questo proviene da un rapporto dell’Ufficio statale per la protezione dei consumatori della Turingia di mercoledì, a disposizione di dpa. Secondo questo, l’incidenza di sette giorni nei bambini di età compresa tra 6 e 11 anni e tra i 12 ei 17 anni è salita a più di 300 casi ciascuno ed è stata finora molto più elevata rispetto ad altri gruppi di età.

“Con il numero di casi che ora aumenta in modo esponenziale, il rischio sottostante di infezione e il tuo contributo alla diffusione di SARS-Cov2 devono essere ridotti indipendentemente dalla vaccinazione, dalla convalescenza o dal test”, ha implorato l’RKI. Tutte le persone sono invitate a continuare a rispettare il codice di condotta per la protezione contro le infezioni (distanza, igiene, mascherina, ventilazione, applicazione di allerta corona). Secondo la raccomandazione dell’RKI, i contatti ravvicinati non necessari dovrebbero essere ridotti al minimo e dovrebbero essere evitate il più possibile “situazioni, soprattutto in ambienti chiusi, in cui possono verificarsi eventi di super-diffusione”.

READ  Il virologo ginevrino Eckerl critica i fallimenti della scuola