Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il culto della personalità intorno a Kim Jong Un sta diventando più folle – Politica all’estero

A dicembre è stato al potere per un decennio: Kim Jong-un (37). E sembra che sia arrivato il momento della sua ideologia dominante!

Il “Kimjongunism” sta arrivando in Corea del Nord!

Ciò significa che il culto della personalità intorno alla famiglia Kim dovrebbe essere limitato a se stesso. Kim Jong-un è diventato l’unico “leader supremo”. È il titolo che suo nonno – il “presidente eterno” della Corea del Nord – Kim Il-sung, morto nel 1994, ha continuato a tenere in suo onore.

E il nipote di Kim va anche oltre: le foto del nonno e del padre sono state rimosse (Kim Jong Il, morto nel 2011).

L’ideologia del governo speciale ha una tradizione nella dinastia Kim: in precedenza, era dominante l’ideologia del “Kimjongilismo” introdotta dal padre di Kim Jong-us, che sostituì il “Kimilsungismo” del nonno di Kim Jong-us. Ma finora le foto degli antenati non sono state rimosse.


Probabilmente non in futuro: foto di Kim Il Sung (a sinistra) e Kim Jong IlFoto: Cha Song Ho / AP

10 anni alla guida di Kim Jong Un

Kim Jong Un sarà al potere per esattamente un decennio nel dicembre 2021. Durante questo periodo, ha sempre più lasciato il segno nel paese”, ha affermato il professor Rüdiger Frank, esperto della Corea del Nord.

Le speranze di “leadership collettiva” non sono state soddisfatte. Secondo l’esperto BILD, inoltre, non ci sono state correzioni.

“Il dittatore, che all’epoca era ancora molto giovane, non è un burattino, come credevano alcuni analisti. Tiene saldamente il potere nelle sue mani ed è abbastanza sicuro di sé da espandere il culto della personalità”.

Per i cittadini della Corea del Nord, questo significa da un lato stabilità, ma anche un calo della speranza per la tanto attesa riforma del rigido regime delineato dal grande Paese”, ha affermato il professor D. sincero.

Secondo l’esperto, l’apertura all’Occidente e la conseguente fine delle sanzioni è improbabile.

La popolazione nordcoreana soffre molto per il regime militare e le sanzioni staliniste. Come riportato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), c’è una crisi alimentare nell’isolata Corea del Nord: la gente muore di fame.

Inoltre, coloro che la pensano diversamente vengono perseguitati e uccisi. La leadership nordcoreana sta già indottrinando i bambini con la loro ideologia. Il denaro disponibile andrà al programma di armi nucleari di Kim. La Corea del Nord è l’ultima (la peggiore) dell’indice di democrazia.


Poveri, malnutriti, nutriti: bambini nordcoreani

Poveri, malnutriti, nutriti ideologicamente: bambini nordcoreani, come questo ragazzinoFoto: Reuters

E forse neanche questo cambierà: non si sa nulla dei nuovi contenuti dell’ideologia del “Kimjongun”. Soprattutto, è il nome. Spiega il Professor Dr. candido nella foto. Questo era il caso prima.

“Ma ora sappiamo cosa rappresenta Kim Jong Un. Non ha riformato il Paese. Non ha smesso di perseguitare politicamente gli oppositori. Ha ampliato il programma di armi nucleari”.


Ecco dove vanno i soldi: il programma di armi nucleari della Corea del Nord

Ecco dove vanno i soldi: il programma di armi nucleari della Corea del NordFoto: Kim Un Hyok / dpa

Per l’esperto è chiaro: “Il fatto che tutto questo ora avrà un nome e diventerà un’ideologia probabilmente non significa che presto ci sarà un cambio di rotta radicale qui”.

READ  Gli svizzeri hanno inviato un numero enorme di SMS