Dicembre 7, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il Consiglio federale onora gli dei dell’Olimpo – Viola Amherd per campioni brillanti e spiriti deboli – Notizie

Grande ricevimento olimpico di lunedì a Magglingen/BE: diversi vincitori di medaglie e diplomi ai Giochi estivi di Tokyo sono stati ufficialmente onorati e congratulati dal ministro dello sport Viola Amherd e dal presidente federale Guy Parmelin.

In un’intervista con SRF News, il Cancelliere federale Amherd dà un’occhiata ai giochi che richiedono tutto agli atleti e sostiene che quelli misurati solo dalle loro vittorie possano mostrare le loro debolezze.

Viola Amherd

CVP Membro del Consiglio federale


Apri la casella delle persone
Chiudi la scatola della persona

Il politico del CVP è stato eletto membro del Consiglio federale alla fine del 2018 e ha assunto la carica di capo del Ministero federale della difesa, della protezione civile e dello sport nel 2019. In precedenza, ho fatto parte del Consiglio nazionale del CVP Alto Vallese da più di dieci anni. È stata anche sindaco di Brig-Glees.

Notizie SRF: Ai Giochi in Giappone la Svizzera ha vinto tredici metalli preziosi e 23 diplomi olimpici. Pertanto, la Svizzera ha completato con successo le Olimpiadi estive di Tokyo come non dal 1952 a Helsinki. Gli atleti dei Giochi Paralimpici Svizzeri hanno vinto 14 medaglie e 16 diplomi. Qual è il segreto di questo successo?

Viola Amherd: Il segreto sta soprattutto negli atleti. Hai fatto un lavoro straordinario. Ti alleni e spendi molto per concentrarti. Ma mostra anche che la promozione dello sport d’élite in Svizzera è sulla strada giusta e che abbiamo imboccato la strada giusta.

Più della metà degli atleti di successo erano sponsorizzati dall’esercito. È questa la strada per il futuro?

READ  Swan Leverkusen perde contro il Bayern

C’erano anche medaglie e certificati senza questo percorso attraverso l’esercito, quindi erano necessari entrambi i percorsi. Tuttavia, si nota ancora che metà dei successi sono riconducibili alla sponsorizzazione da parte delle forze armate di sport di prim’ordine. Il modulo funziona. All’inizio di quest’anno ho deciso di ampliare questi luoghi in modo che più atleti possano usufruirne.

Le Olimpiadi di Tokyo sono state molto speciali, a causa della pandemia, ma anche perché molti atleti l’hanno detto ad alta voce quando non erano mentalmente preparati. Cosa pensi che l’abbia causato?

La situazione epidemiologica è stata molto difficile per l’intera popolazione. Ovviamente anche per gli atleti. Hanno dovuto posticipare la loro performance di punta di un anno. I giochi erano programmati per il 2020. Ci vuole un’incredibile forza mentale per farcela un anno dopo.

Gli atleti non devono fingere. Puoi starle accanto se hai un problema, sia fisico che psicologico.

Anche la situazione sul sito era difficile: niente spettatori, tutto era incapsulato e isolato. Questo è il motivo per cui i risultati di quest’anno hanno un peso così alto.

Cosa ne pensi del fatto che gli atleti ora parlino anche di depressione post-olimpica? E lo sport aiuterebbe se la ginnasta americana Simone Biles abbandonasse la competizione perché non era pronta nella sua testa?

Penso che sia molto importante parlare anche degli aspetti difficili dello sport. C’è molto dietro le medaglie brillanti: nell’allenamento, nello sforzo, nello sforzo e talvolta nel fallimento. Non dovresti ignorare questo aspetto. Gli atleti non devono fingere. Puoi starle accanto se hai un problema, sia fisico che psicologico.

READ  Calcio dei maggiori campionati - Inter sovrana all'inizio, il Liverpool vince la prima partita in casa - Sport

Intervistato da Kristen Wanner.