Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Il blocco non vaccinato è possibile in questi paesi

In Austria è già in programma la chiusura delle persone non vaccinate. Ora ce n’è uno anche in Germania, gli altri paesi europei seguiranno l’esempio?

Le basi in breve

  • Dei 600 posti letto di terapia intensiva completi, l’Austria è stata chiusa ai non vaccinati.
  • Sembra che una misura simile sia attualmente in discussione in Germania.
  • Russia e Lettonia sono già bloccate: altri seguiranno?

Prima dell’inizio dell’inverno, il numero di nuove infezioni da corona aumenta in modo significativo in molti paesi. quindi prevalere preoccupazione Prima del nuovo blocco, anche se questa volta potrebbe interessare solo le persone che non sono immuni.

L’Austria rischia la chiusura

In Austria Tale chiusura non è più esclusa. Ancora una volta il numero di casi è vicino ai livelli più alti dalla seconda ondata e anche i ricoveri ospedalieri stanno aumentando drammaticamente.

Il nuovo cancelliere federale Alexander Schallenberg ha recentemente affermato chiaramente che la colpa è dei non vaccinati: “Siamo sul punto di cadere in una pandemia di non vaccinati senza alcun bisogno”.

Nel programma di intervento appena sciolto, la fase 5 è quella di prevenire le persone non vaccinate. Ciò accade una volta occupati 600 posti letto di terapia intensiva in Austria. era la metà lunedì passato La tendenza è in forte aumento.

Anche la Germania combatte l’esplosione del numero di casi

Anche la Germania sta valutando tali misure, ha scritto Bild. Angela Merkel Martedì ha minacciato di “imporre severe restrizioni alle persone che non sono immuni”.

Perché le nuove infezioni da corona stanno aumentando rapidamente anche in Germania. Molti stati federali si stanno già muovendo verso l’utilizzo del 90% dei letti di terapia intensiva. Questi sono occupati quasi esclusivamente da persone non vaccinate.

Cosa ne pensi di chiudere solo ai non vaccinati?

Il prossimo passo potrebbe essere la base 3G, ad esempio in gastronomia O cinema – adattati al 2G (fortificato o restaurato). Se la tendenza continua comunque, è ipotizzabile una chiusura non protetta.

La Russia è già in una settimana di lockdown

In altri paesi, il lockdown è già tornato ad essere una realtà. La Russia è ora in “luce chiusa”. in un La cosiddetta “settimana delle vacanze” Chiudi tutte le attività: le persone dovrebbero restare a casa.

Anche le persone vaccinate sono colpite, sebbene rappresentino solo un terzo della popolazione in Russia.

Molti europei hanno nuovamente inasprito le misure

Come i russi, la Lettonia è attualmente in isolamento. Fino a metà novembre sono aperti solo i negozi per le necessità quotidiane. Inoltre, i ciclidi hanno un coprifuoco notturno. Il blocco di quattro settimane in Lettonia colpisce allo stesso modo tutti i residenti.

Una chiusura pura e non protetta è ancora una realtà ovunque. Sembra solo una questione di tempo prima che questa idea venga implementata per la prima volta.

Lo saranno anche i potenziali candidati Olanda e Grecia: Anche in questi paesi le misure sono state di recente nuovamente inasprite.

Maggiori informazioni su questo argomento:

Angela Merkel teme l’esplosione della gastronomia


READ  Gli ultimi sviluppi della guerra civile