Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I vichinghi si stabilirono in America esattamente 1000 anni fa

Un edificio di epoca vichinga ricostruito vicino al sito di L’Anse aux Meadows in Canada. Esattamente mille anni fa, nel 1021, i Vichinghi avrebbero potuto vivere in Nord America.

Foto: Glenn Nagel Photography/Springer Nature/DPA

È noto che i Vichinghi erano in America molto prima di Colombo. Ora i ricercatori hanno determinato l’anno esatto in cui i nordisti si stabilirono a Terranova. Una tempesta solare più di mille anni fa li ha aiutati a fare proprio questo.

Esattamente mille anni fa, nel 1021, era già possibile vichinghi Ha vissuto in Nord America. Almeno questo è ciò che un team di ricercatori ha suggerito analizzando i resti legnosi Presentato sulla rivista “Nature”. Quindi queste scoperte sono le prove più antiche e accuratamente datate che le persone arrivassero in America dall’Europa. Una violenta tempesta solare ha aiutato il team a determinare l’età dei tronchi.

colui il quale Colombo Non è stato il primo europeo a raggiungere il continente americano ed è noto da tempo. Ultimo ma non meno importante, le saghe, le antiche storie norrene del Medioevo, descrivono in dettaglio relativo come i Vichinghi attraversarono l’Atlantico con le loro famose navi alte centinaia di anni fa.

ATTENZIONE: Il periodo di blackout è il 20 ottobre, ore 17:00.  ATTENZIONE: Questo articolo non deve essere pubblicato prima del periodo di divieto, 20 ottobre, alle 17:00!  Rompere la barriera può limitare la segnalazione degli studi.  - Dispensa - 16.01.2019, ---: Micrografia di un registro di legname nordico a L'Anse aux Meadows.  Esattamente mille anni fa, nel 1021, i Vichinghi avrebbero potuto vivere in Nord America.  (a dpa
Micrografia di un tronco di legno nordico a L’Anse aux Meadows.

Foto: Petra Doeve/Springer Natura/dpa

micro incontri

Ma queste storie, inizialmente trasmesse oralmente, sono state a lungo liquidate come leggende e fiabe – anche perché contengono molti elementi paradossali e fantastici. Fu solo con la scoperta del sito archeologico di L’Anse aux Meadows nel 1961 sulla punta settentrionale dell’isola canadese di Terranova che i poemi epici divennero fonti storiche. L’età esatta dell’insediamento non è stata ancora stabilita, né l’ora esatta dell’arrivo dei Vichinghi nel continente.

READ  Il blocco termina dopo 106 giorni: la Grande Sydney rilassa le persone vaccinate


Tre discreti pezzi di legno appena trovati a L’Anse aux Meadows sembrano ora consentire una datazione più accurata. I resti, che provengono da diversi alberi, sono stati esaminati da vicino da un team guidato dai geoscienziati Michael D e Margot Koetms dell’Università di Groningen. Gli scienziati sono sicuri che i manufatti in legno potrebbero essere assegnati ai marinai del Nord Europa – non solo per la loro posizione, ma anche perché mostravano chiaramente segni di lavorazione da lame in metallo, un materiale che i locali non facevano all’epoca.

segnale chiaro

Nel chiarire la questione di quando è stato ottenuto il legno del manufatto, gli scienziati hanno ora contribuito a stabilire le date del radiocarbonio e un evento cosmico: nel 992 d.C. si è verificata una massiccia tempesta solare, che ha prodotto un chiaro segnale di radiocarbonio nell’albero. episodi negli anni successivi.

“L’apparente aumento della produzione di radiocarbonio tra il 992 e il 993 d.C. è stato osservato negli archivi di anelli degli alberi di tutto il mondo”, spiega il direttore della ricerca Dee in un comunicato stampa. Questo segnale è stato visualizzato in ciascuno dei tre oggetti legnosi esaminati in 29 anelli di crescita davanti al bordo del floema. “Il fatto che abbiamo trovato gli anelli di crescita del segnale della tempesta solare 29 davanti al floema ci consente di concludere che l’attività di taglio si è verificata nel 1021 dC”, riassume l’autore principale Kuitems.

La loro analisi stabilisce quindi un nuovo punto di riferimento per l’arrivo degli europei nel continente americano, secondo gli autori. Inoltre, sottolinea il potenziale valore degli eventi di radiazione cosmica – come la potente tempesta solare qui – come punti di riferimento per la futura datazione di manufatti ed eventi ambientali.

READ  Il cinese (22) beve 1,5 litri e muore!

Gli effetti dei vichinghi non sono chiari

Non è chiaro quante spedizioni i Vichinghi fecero in America e per quanto tempo vi rimasero. Nessuno dei due è ancora al corrente degli effetti della loro permanenza.

I poemi epici islandesi suggerivano che i Vichinghi entrassero in uno scambio culturale con le popolazioni indigene del Nord America, come hanno scritto i ricercatori: “Se questi incontri si fossero effettivamente verificati, avrebbero potuto avere conseguenze indesiderate, come la trasmissione di agenti patogeni, l’introduzione di alieni a specie animali e vegetali, o anche lo scambio di informazioni genetiche umane”.

Tuttavia, i dati recenti dei groenlandesi del nord non hanno mostrato alcuna prova di quest’ultimo. Gli autori concludono: “Il modo in cui l’anno 1021 d.C. si collega alle attività transatlantiche dei Vichinghi nel suo insieme è oggetto di ricerche future. Tuttavia, i nostri risultati forniscono un’ancora temporale per ulteriori indagini sulle conseguenze della loro espansione nel Far West. “

https://www.nature.com/articles/s41586-021-03972-8

SDA / dpa / uri