Dicembre 6, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I ricercatori americani celebrano la svolta: il successo di collegare i reni di maiale agli umani

Contenuti

L’eccitante processo porta speranza alle persone che dipendono dagli organi del donatore. Ma ci sono anche questioni etiche.

Un team di trapianti a New York ha collegato il rene di un maiale a un essere umano per più di due giorni. Si dice che l’organo sia stato collegato al flusso sanguigno extracorporeo sulla gamba di una persona in morte cerebrale per 54 ore. Ha iniziato a funzionare lì “quasi immediatamente” e la creatinina ha formato il prodotto metabolico. Il quotidiano “USA Today” e “The New York Times” hanno citato il Langone Clinic Group di New York.

Il maiale è stato geneticamente modificato per ridurre la possibilità di rigetto renale. Un trapianto di alto profilo può dare speranza a molte persone che dipendono dagli organi del donatore. Da qualche tempo gli scienziati stanno cercando di allevare organi nei maiali che gli esseri umani possano usare, oltre a reni, cuori e polmoni.

Leggenda:

Tuttavia, l’operazione effettuata da un team guidato da Robert Montgomery a New York a settembre lascia alcune domande senza risposta, in particolare la questione della longevità del dispositivo. Inoltre, i risultati non sono stati pubblicati in nessuna rivista specializzata.

Reuters

Per Nicholas Muller, responsabile del Centro trapianti dell’Ospedale universitario di Zurigo, la procedura è “un altro passaggio essenziale” nel campo del trapianto di organi, ovvero il trasferimento di cellule o organi da un tipo all’altro. “Un ostacolo qui è la questione se questo rene di maiale può assumere la normale funzione di un rene umano”. Ora è stato dimostrato – almeno per 54 ore.

Ma per Muller, ci sono altri ostacoli, in particolare quando si tratta di rigetto degli organi animali. Questi reni non vengono immediatamente respinti, il che è un buon segno. Ma non sai cosa succede quando i reni rimangono nel corpo più a lungo”. Infine, anche la potenziale trasmissione di virus suini comporta dei rischi. Ma questo rischio è molto piccolo. Anche perché questi maiali sono allevati senza germi”.

Si possono trapiantare altri organi?

È anche ragionevole trapiantare altri organi dai maiali negli esseri umani? C’è speranza che un cuore o un fegato possano essere usati in futuro. Ma anche lì, dovrai prima fornire la prova che gli organi possono svolgere questa funzione in modo efficace”, afferma Mueller.

Nel frattempo, gli scienziati stanno chiaramente usando i maiali per i trapianti di organi. Possono essere facilmente allevati e modificati geneticamente con relativa facilità. E i loro organi sono molto simili agli organi umani”.

Lunghe liste d’attesa in Svizzera


Apri il petto
Chiudi la scatola

In Svizzera, circa 1.500 persone sono attualmente in attesa di ottenere un nuovo membro. E la lista d’attesa di Swisstransplant rischia di diventare lunga, poiché sempre meno accettano di rimuovere un membro dei loro familiari deceduti. I politici sono attualmente al lavoro per risolvere le contraddizioni. Ciò significa che se la persona deceduta non ha escluso esplicitamente la donazione di organi prima della sua morte, generalmente si presume il suo consenso. Passerà un po’ di tempo prima che questo percorso venga deciso politicamente.

Affinché i maiali possano un giorno essere utilizzati come una sorta di “magazzino” per gli organi umani, devono essere geneticamente modificati e allevati in speciali strutture di allevamento – in un ambiente sterile. Ad alcune persone, questo può sembrare fantascienza del tipo inquietante. È chiaro a Muller che il trapianto di organi stranieri solleva anche questioni etiche. “È necessario avere questa discussione socialmente importante per inserire qualcosa di simile nella routine. Ma siamo ancora relativamente lontani da questo”.

Nel frattempo, la storia dello sviluppo degli xenotrapianti è lunga e segnata da battute d’arresto. Il caso di Baby Faye, a cui è stato assegnato il cuore di una scimmia in California nel 1984, è stato particolarmente sorprendente. Morì tre settimane dopo l’operazione.

READ  La Camera degli Stati Uniti vota per aumentare il tetto del debito