Gennaio 17, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I dati mostrano: vaccinazione contro Omicron diminuita – necessarie tre dosi

Gli scienziati hanno pubblicato i primi dati sulla protezione vaccinale da Astrazeneca e Biontech: proteggono meno omicorno di quanto proteggano contro Delta.

Le basi in breve

  • I ricercatori hanno pubblicato uno studio preliminare sulla protezione contro la vaccinazione Omikron.
  • Biontech e Astrazeneca proteggono meno dalla nuova variante della protezione Delta.
  • Si consiglia una terza vaccinazione.

Ci sono sempre più infezioni da omicron. Un nuovo studio sulla popolazione ora conferma i primi risultati: secondo esso, i vaccini non sembrano molto buoni contro questo tipo di vaccino. Corona virus rappresentare. impatto CoronaI vaccini Biontech e Astrazeneca sono più deboli contro la variante Omikron rispetto ai vaccini Delta.

La vaccinazione di richiamo aumenta la protezione contro la reinfezione dei sintomi. I ricercatori guidati da Nick Andrews della UK Health Security Agency (UKHSA) riferiscono in un unico rapporto studia. Questo non è stato verificato da colleghi professionisti. «Questo Regno Unito è importante studia A Omikron mostra più chiaramente per la prima volta l’entità del mutamento del contagio”.

Questo è ciò che ha scritto il ministro federale della sanità Karl Lauterbach Twitter. “La vaccinazione precoce sembra ragionevole e forse necessaria”. I ricercatori sottolineano che i risultati devono essere interpretati con cautela; Ciò è in parte dovuto al numero ancora basso di infezioni con la variante Omikron.

Migliore protezione anti-delta rispetto a Omicron

Gli scienziati hanno scoperto la variante dell’omicron in un totale di 581 infezioni sintomatiche. Nello stesso periodo sono state confermate più di 56.000 infezioni con la variante delta. La valutazione dei dati ha mostrato quanto segue: Protezione contro Infezione sintomatica con Omicron® Scende al 34% 15 settimane dopo la seconda dose di Biontech.

Le persone che sono state vaccinate con due dosi di Astrazeneca non sono più protette dall’infezione sintomatica. Dopo due settimane di vaccinazione di richiamo, l’effetto protettivo di entrambi i preparati è aumentato di oltre il 70%.

Con la variante delta, la protezione contro la vaccinazione è diminuita dalla 25a settimana dopo la seconda dose a poco meno del 42 percento (AstraZeneca) o al 63,5 percento (Biontec). La vaccinazione di richiamo ha aumentato la protezione di oltre il 90%.

Solo due dosi non bastano

Due dosi dei vaccini esaminati non erano sufficienti per essere efficaci contro l’infezione e la malattia lieve post-infezione omicron variabileI ricercatori hanno concluso. I dati non consentivano alcuna dichiarazione sulla protezione contro malattie gravi. Inoltre, non è chiaro quanto durerà la protezione migliorata dopo la vaccinazione di richiamo.

Queste prime stime dovrebbero essere trattate con cautela. Ma suggeriscono che pochi mesi dopo la seconda vaccinazione, il rischio di infezione con la variante Omicron è maggiore rispetto al ceppo Delta”. Questo è ciò che ha detto Mary Ramsay dell’UKHSA, secondo una dichiarazione dell’agenzia.

Nonostante i dubbi: i risultati dei ricercatori vanno nella stessa direzione dei risultati dei primi test di laboratorio presentati pochi giorni fa. La virologa Sandra Cesek dell’ospedale universitario di Francoforte ha riferito dopo i corrispondenti test che la risposta anticorpale contro Omicron era significativamente ridotta rispetto alla variante delta. È fino a 37 volte inferiore. Biontech e Pfizer Segnalato: secondo i risultati preliminari Proteggi due dosi del loro vaccino Insufficiente prima dell’infezione da omicron. È necessaria una dose di richiamo per mantenere l’anticorpoSpiegel ad alto.

Maggiori informazioni su questo argomento:

Dati dello studio sul coronavirus Twitter Mirror Pfizer


READ  Disaccordo sulla Brexit - La Francia arresta il peschereccio britannico