Ottobre 26, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

I canadesi vogliono investire molto nella lavorazione del litio> teslamag.de

Nel frattempo, lo stato del Brandeburgo è riuscito a ottenere il proprio nome dietro la fabbrica nel suo campo, almeno nei riferimenti ufficiali, che il CEO di Tesla Elon Musk precedentemente chiamava “Giga Berlin”. Di recente, lo slogan “Gigafactory Berlin-Brandenburg” è stato effettivamente messo sugli schermi al festival, Tesla ha ospitato nella sua sede lo scorso sabato, Musk usava anche la forma lunga. Una volta terminato il clamore di Tesla, il ministro dell’Economia del Brandeburgo Jörg Steinbach è stato in grado di annunciare un altro accordo statale di successo.

Cleantech come partner di Tesla?

Lunedì su Twitter, il ministro ha scritto che la società canadese Rock Tech Lithium produrrà il primo convertitore in Europa per produrre idrossido di litio compatibile con le batterie a Joben. A tal fine, ha pubblicato una fotografia di se stesso e di altri funzionari sotto lo stemma di una piccola città nell’estremo oriente del Brandeburgo. Come ha spiegato Steinbach in un comunicato stampa, questo significa: con Tesla, lo stato lo farà Produzione pianificata del catodo da BASF a Schwarzysdy E passando dal Canada alla prima regione in Europa in cui l’intera catena del valore di un veicolo elettrico può essere trovata dalla lavorazione delle materie prime al veicolo finito.

Innanzitutto, Rock Tech ha acquistato un terreno di circa 12 ettari con buoni collegamenti ferroviari nel distretto industriale di Guben-Süd per 1,1 milioni di euro, La società si è annunciata. Un impianto di conversione dovrebbe entrare in funzione nel 2024, che include tutte le fasi della raffinazione del litio. Le materie prime stesse provengono da una miniera in Canada, dove vengono portate via nave e ferrovia. Rock Tech si descrive come un’azienda di tecnologia pulita e annuncia che entro il 2030 circa il 50 percento delle materie prime che utilizza sarà ottenuto dal riciclaggio delle batterie.

READ  Nonostante Corona, le aziende stanno pubblicando di nuovo più posti di lavoro

Litio per 500.000 auto elettriche all’anno

Secondo l’annuncio, a Guben verranno investiti fino a 470 milioni di euro e verranno creati 160 nuovi posti di lavoro nelle strutture. Il volume di produzione pianificato è di 24.000 tonnellate di idrossido di litio all’anno, sufficienti per alimentare le batterie di circa 500.000 auto elettriche, scrive Rock Tech.

Se uno di questi è per Tesla, l’avviso non lo afferma, ma lo fa. Perché l’azienda vuole produrre le proprie batterie nella sua Gigafactory a soli 100 chilometri di distanza a Grünheide – come ha spiegato il CEO Musk al suo Giga-Fest lì, anche La fine del 2022, al ritmo di almeno 5.000 auto elettriche a settimana. È più vecchio di quanto Rock Tech afferma di essere in grado di fornire, ma se Tesla sarà davvero servita entro il 2024, dovrebbero esserci abbastanza altri acquirenti: secondo un recente studio, l’Europa sarà in totale entro il 2030. Circa 1 TWh di capacità produttiva annua della batteria pianificato.