Settembre 25, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Hubble riesce a catturare una splendida immagine dell’Anello di Einstein

© ESA / Hubble & NASA, T. Treu Ringraziamenti: J. Schmidt

colui il quale Telescopio Hubble Ha una bella foto per qualcuno Anelli di Einstein fatto. Questo effetto si verifica quando la galassia agisce come una lente gravitazionale. Poiché Einstein ha predetto questo effetto attraverso la sua teoria della relatività, questo fenomeno è stato chiamato anello di Einstein.

Nella foto, puoi vedere un cerchio semicompleto, con 2 galassie luminose sono nel mezzo e altre 4 galassie possono essere trovate nel cerchio. In effetti, qui sono rappresentate solo tre galassie. In effetti, per l’esattezza, semplicemente 2 galassie e un quasar lontano.

Il quasar al centro sembra due punti. Le due galassie sono in cerchio e nell’immagine sembrano 4 galassie. Poiché la massa di queste due galassie in primo piano è molto grande, ne è stata creata una Piegarsi nel continuum del tempo e dello spazio. Allora la luce che viaggia attraverso questa successione spazio-temporale raggiunge i nostri telescopi in modo distorto, ma allo stesso tempo amplificato. In questo caso si trattava del telescopio spaziale Hubble.

Questo effetto non è solo bello se visto, ma può anche essere usato consapevolmente dagli astronomi. Quindi la lente gravitazionale agisce come una sorta di lente d’ingrandimento per guardare nelle profondità dello spazio. Inoltre, la dimensione della distorsione può essere utilizzata per calcolare la massa delle galassie.

Ma le lenti gravitazionali potrebbero essere utili anche nella nostra galassia, per esempio buchi neri traccia e dintorni Vagando per i pianeti esterni Per trovare quelli che si sono staccati dal loro sistema stellare.

Una grande copia dell’immagine dell’anello di Einstein può essere trovata su Sito web dell’ESA scaricato.

READ  Quando lo smalto dei denti manca di un morso - Mannheim