Dicembre 8, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

GP Algarve: Quinta pole consecutiva per Pecco Bagnaia / MotoGP

In pole position anche Francesco Bagnaia al “Grande Prémio Brembo do Algarve” di Portimão. Il compagno di squadra della Ducati Jack Miller e la Suzuki Joan Mir hanno completato la prima classe.

Nella lotta per le migliori posizioni di partenza per il secondo GP di Portimão di quest’anno, Johann Zarco e Iker Lecuona sono entrati nella top ten dopo le FP3 nel primo quarto. Tuttavia, il tempo di riferimento nella seconda qualificazione cruciale è stato fissato da Jorge Martin, che ha mostrato subito dietro il compagno di marca Pico Bagnaia con 1:39.264 minuti che ha perso il suo rispetto dopo l’incidente del terrore di aprile.

Un giro dopo, Joanne Meyer e Jack Miller hanno effettuato i primi giri in 1:38 del weekend. L’australiano ha persino battuto il record per il giro sulla splendida montagna e il corso di lingua con 1:38.836 minuti.

Luca Marini è caduto alla curva 14. Fabio Quartararo ha messo in guardia sul giro veloce, motivo per cui il tempo che lo avrebbe portato al terzo posto è stato nuovamente tolto dalla classifica.

Tre minuti prima della fine della partita, Biko Bajnaya ha iniziato a cercare il suo quinto posto consecutivo e ha conquistato il primo posto con un tempo di 1: 38.775 minuti, ma non è stato sufficiente, poiché la seconda Coppa del Mondo ha preso il secondo posto in 1: 38,725 minuti. Anche Miller è migliorato, ma era a 0,104 secondi dal compagno di squadra.

Il Campione del Mondo Quartararo ha dovuto conquistare alla fine il settimo posto. Joan Mir, invece, ha raggiunto la prima fila per la prima volta nella sua carriera in MotoGP. Il business driver della Suzuki non era molto contento, ma si è lamentato con Alex Marquez con molti cenni del capo.

READ  L'ex specialista dell'HSV soffre di Alzheimer

MotoGP Portimão, Q2 (6. novembre):

1. Bagnaya, Ducati, 1: 38.725 min
2. Miller, Ducati, 1:38,829 minuti, + 0,104 secondi
3. MER, Suzuki, 1: 38.893, + 0.168
4. Martin, Ducati, 1:38.916, +0.191
5. Zarco, Ducati, 1:38.918, +0.193
6. Paul Espargaro, Honda, 1:39.058, +0.333
7. Quartararo, Yamaha, 1:39.131, +0.406
8. Alex Marquez, Honda, 1:39191, +0.466
9. Morbidley, Yamaha, 1:39.321, +0.596
10. Kona, KTM, 1:39387, +0.662
11. Rins, Suzuki, 1:39.649, +0.924
12. Marini, Ducati, 1:39.828, +1.103

Il resto della griglia di partenza:
13. Bastianini, Ducati 1:39.283
14- Alex Espargaro, Aprilia, 1:39389
15. Petrucci, KTM, 1: 39.595
16. Russo, Yamaha, 1:39604
17. Oliveira, KTM, 1:39.624
18. Vinales, Aprilia, 1: 39738
19. Bender, KTM, 1: 39859
20. Bradle, Honda, 1: 39907
21- Dovizioso, Yamaha, 918 39:1
22. Nakagami, Honda, 1: 40.009