Ottobre 25, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Ginevra Mirabeau sotto un enorme fuoco americano

Ron Wyden è un nome che un centro finanziario deve ricordare. Il senatore democratico parte dall’Oregon, nel nord della California dopo CS Ora vai a Ginevra Mirabeau.

Davanti a me. In quella che è probabilmente la più grande causa contro un uomo d’affari americano di nome Robert Brockman, il presidente della commissione finanziaria del Senato ha invitato i residenti di Ginevra a dimostrare la loro innocenza nel caso entro il 1 ottobre.

Ora i banchieri rispettati tremano sul Rodano. Dovresti sentirti stretto intorno al collo. Perché il loro cliente di lunga data è diventato un’offerta per i rapitori americani.

Gli stimati Mirabaud si aspettavano così tanto, sono sopravvissuti a tutto finora. Caso fiscale con Cristiano Ronaldo, caso di corruzione con Juan Carlos.

Ma poi i loro avversari sono venuti dall’Europa. Alla fine vengono addomesticati. Ma ora stanno affrontando lo zio Sam. Tutti nella scena bancaria dell’Helvetia ora sanno che sono di un calibro completamente diverso.

Secondo Bloomberg I partner di Mirabod non sono a conoscenza di alcuna colpevolezza. Si riferiscono all’accusa del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti contro il loro ex agente Brockman.

Diese mache klar, “che il signor Brockman ha fatto del suo meglio per ingannare Mirabaud sul suo vero coinvolgimento nei conti tenuti dalla banca, nessuno dei quali era a suo nome”.

Mirabud Bank non viene addebitato. Ma poiché il senatore chiede informazioni, la pressione sui suoi soci anziani aumenta. Cosa poi?

Un rapporto di Bloomberg parla di un confessore che collabora con gli americani.

È l’ex avvocato di Brockmann che ha costruito automobili per il suo cliente nero e gigante che ha atterrato circa un miliardo a Mirabod in Svizzera.

READ  Moderna e Biontec colpite: sono emersi nuovi potenziali effetti collaterali del vaccino

Quanto hanno fatto i presidi statunitensi dopo l’apparizione della Banca Nobel a Ginevra attraverso una causa contro Mirabaud. Si tratta di circa 78 milioni di dollari, che sfidano il Dipartimento di Giustizia (DoJ) dall’istituto tradizionale.

“Questo denaro è stato trattenuto in un conto intestato a Edge Capital Investments, un’entità creata da Tamine (der Geständige Anwalt, AdR) ma che Brockman aveva il controllo, secondo la causa per confisca”, schreibt die US-Nachrichtenagentur.

Secondo la denuncia del Dipartimento di Giustizia circa il danno, l’avvocato pentito ha dichiarato di aver “intenzionalmente nascosto informazioni alla Mirabud Bank” durante la creazione del conto.

A prima vista, questo sembra rassicurante per i ginevrini. Ma le domande che l’ormai potente senatore Usa fa a Mirabaud sembrano innocue.

“Wyden ha chiesto se Mirabaud avesse verificato lo status di Brockman come contribuente statunitense e se avesse messo in dubbio se avesse riferito di conti bancari e finanziari esteri, che sono richiesti dalla legge statunitense”, hält Bloomberg-Fest. Abbey Senator Wall Notch Mehr.

“La lettera solleva anche diverse domande sulla conformità di Mirabaud all’Offshore Account Tax Compliance Act, che richiede agli istituti finanziari offshore di segnalare le attività detenute dai titolari di conti negli Stati Uniti”.