Ottobre 16, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Germania: Ultima vittoria televisiva – Candidati alla cancelliera in polemica su uscita e divieto del carbone – Notizie

  • Nella loro ultima battaglia televisiva a tre prima delle elezioni federali, i candidati cancellieri dell’Unione, della SPD e dei Verdi hanno discusso ancora una volta ferocemente sulle giuste strategie per la protezione del clima.
  • La candidata verde Annalena Barbock ha accusato i suoi oppositori di non aver seguito una linea coerente.

“Vuoi raggiungere l’obiettivo climatico di Parigi o vuoi continuare a generare elettricità per 17 anni?” Barbock ha chiesto domenica sera nello show trasmesso da ProSieben, Sat.1 e Kabeleins, i suoi rivali di Union e SPD, Armin Laschet e Olaf Schultz.

Sondaggio veloce: Scholz vince la terza esperienza televisiva


Apri il petto
Chiudi la scatola

Leggenda:

Chiave di volta

Anche il candidato SPD, Olaf Schultz, ha ottenuto una terza vittoria dopo il sondaggio flash ProSieben/Sat1 Forsa. Il 42% degli intervistati ha affermato che Schulze è stato il più persuasivo. Il candidato alla cancelliera dell’Unione Armin Laschet ha ottenuto una vittoria con il 27% e la candidata del Partito dei Verdi Annalina Barbuk con il 25%.

Schulz ha notato l’urgente necessità di espandere le energie rinnovabili, ma non è entrato nella storia dell’eliminazione graduale del carbone. Laschet ha evidenziato le forze del mercato e la creatività dell’industria, che lo stato deve rafforzare. Ritiene che i prezzi dell’anidride carbonica renderanno i combustibili fossili così costosi da rendere del tutto fattibile un’eliminazione anticipata del carbone. Tutti e tre i candidati hanno riconosciuto la necessità di spostare l’economia verso un modo di produzione climaticamente neutro.

“Sostanzialmente non sono d’accordo”

Schulz ha affermato che per la “più grande modernizzazione industriale” con cui la Germania deve fare i conti, è essenziale disporre di una rete elettrica forte e creare una pianificazione sicura per le industrie chiave come l’acciaio e la chimica. Laschet ha nuovamente accusato Barbock di seguire una politica di divieto climatico. “Nell’ultimo triangolo ho detto: il divieto crea innovazione. “In pratica non sono d’accordo”, ha detto.

Barbock è scettico sull’alleanza sindacale


Apri il petto
Chiudi la scatola

Leggenda:

Chiave di volta

Barbock ha espresso dubbi su una possibile alleanza con il sindacato dopo le elezioni federali. Secondo lei, è tempo che l’Unione “entri nell’opposizione”, ha detto domenica Barbock a TV Trinity quando le è stato chiesto se stesse escludendo la cosiddetta alleanza della Giamaica con l’Unione e il Partito Democratico Libero. Allo stesso tempo, ha sottolineato le somiglianze con i socialdemocratici: “In molti settori della politica sociale abbiamo significative sovrapposizioni con il Partito socialdemocratico”.

Quando ho chiesto alla coordinatrice Linda Zervakis se il sindacato avesse interrotto i progressi compiuti nella lotta ai cambiamenti climatici negli ultimi 30 anni, Laschet ha rifiutato. Come per il secondo esperimento televisivo della scorsa settimana, ha definito un errore l’uscita anticipata dal nucleare. Schulze ha contraddetto questo e ha chiarito che considerava sbagliata la “filosofia” sull’energia atomica.

READ  Emergenza meteo nella Grande Mela: alluvione improvvisa di New York City