Gennaio 22, 2022

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Fai in modo che le stelle ti augurino ciò che desideri – I Gemelli stanno arrivando

(sda) Più precisamente: la notte dal 13 al 14 dicembre. Il numero massimo di stelle cadenti quest’anno coincide con la luna crescente, che non tramonta fino a ben dopo la mezzanotte e prima che illumini il cielo. Pertanto, soprattutto nelle ore mattutine sono ideali per l’osservazione.

Fortunatamente, l’esperienza ha dimostrato che lo sciame, che prende il nome dalla costellazione dei Gemelli – Gemelli in latino – produce molte stelle cadenti luminose. Per vedere il cielo pre-natalizio, i luoghi bui lontani dalle città inondate di luce sono i migliori, ma i Gemelli più luminosi possono essere visti anche nel cielo di una grande città. Se vuoi fotografare la pioggia di meteoriti, dovresti montare una fotocamera con obiettivo grandangolare su un treppiede e scegliere una lunga esposizione.

Sebbene siano tra i più grandi sciami di stelle cadenti dell’anno, le Geminidi sono per lo più all’ombra delle più famose Perseidi, che si illuminano ogni anno nel cielo di agosto. Il fatto che le Geminidi siano meno popolari è dovuto principalmente alla stagione del loro aspetto: il clima fresco e spesso nuvoloso di dicembre a dicembre offre ai cacciatori di stelle cadenti condizioni di osservazione più scomode rispetto alle miti notti persiane in estate.

Quando si nomina lo Sciame Geminide, la costellazione dei Gemelli con le sue brillanti stelle principali Castore e Polluce era il padrino, perché le stelle cadenti sembrano cadere esattamente da quella direzione. Gli astronomi si riferiscono al punto di partenza apparentemente comune delle orbite meteoriche come radianti, quindi la radiazione delle Geminidi è nei gemelli.

Infatti, l’odore proviene da una nuvola di polvere che ogni anno attraversa la nostra Terra nella sua orbita attorno al Sole alla stessa ora. Le particelle di polvere entrano nell’atmosfera terrestre, dove creano un fenomeno luminoso noto come stelle cadenti.

READ  Samsung Exynos 2200 sarà rivelato l'11 gennaio

Tuttavia, l’origine di questa nuvola di polvere è insolita nei Gemelli. Di norma, i flussi di meteoriti sono il risultato di piccoli resti di comete – stelle di coda che rilasciano polvere mentre si avvicinano al sole cocente, che si diffonde poi sull’orbita della cometa.

Ad esempio, l’origine delle Perseidi risiede nel percorso di polvere cosmica della cometa “Swift-Tuttle”, che visita il sole circa ogni 130 anni. La nuvola di polvere Gemini è diversa: non proviene da una cometa, ma piuttosto da un piccolo asteroide, un oggetto piccolo e piuttosto solido nel nostro sistema solare.

L’asteroide dei Gemelli si chiama Fetonte. È stato scoperto solo nel 1983 e ha orbitato intorno al Sole in meno di un anno e mezzo. La ricerca ha dimostrato che la traccia di polvere di Fetonte, insolita per gli asteroidi, può essere spiegata dal ghiaccio sotto la sua superficie.

I Geminidi hanno anche altre caratteristiche speciali. Le meteore del flusso si muovono relativamente lentamente nel cielo. Il motivo è la bassa velocità con cui le particelle dei Gemelli sprofondano nell’atmosfera: sono “soli” 122.000 chilometri orari – e per le Perseidi sono ben 212.000 chilometri orari.

Un’altra particolarità delle Geminidi è che nelle ore delle stelle più cadenti si accendono prima le meteore più deboli e solo dopo quelle più luminose. Coloro che credono nell’esprimere un desiderio alla vista di una stella cadente dovrebbero aspettarsi questi brillanti Gemelli, specialmente nel periodo che precede il Natale.