Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Esclusi i membri – La Russia sospende la sua missione nella NATO – Notizie

  • Il ministro degli Esteri russo ha annunciato in una conferenza stampa che la Russia sospenderà la sua missione nella Nato.
  • Sergei Lavrov ha affermato che la mossa è avvenuta in risposta all’espulsione da parte della NATO di otto membri della missione russa dall’alleanza militare la scorsa settimana.
  • La NATO aveva affermato che gli otto membri stavano lavorando segretamente come agenti dell’intelligence e dimezzava il numero di dipendenti di Mosca che erano autorizzati a lavorare presso il loro quartier generale.

In risposta alla cancellazione dell’accreditamento dei diplomatici russi, la Russia interromperà la sua rappresentanza permanente presso la NATO a Bruxelles dall’inizio di novembre. E il ministro degli Esteri Lavrov ha detto ai media che anche il lavoro dell’Ufficio informazioni della NATO a Mosca sarebbe terminato. Inoltre, la missione militare della NATO a Mosca non dovrebbe continuare ad operare. A partire dal 1 novembre, i crediti dei loro dipendenti verranno ritirati.

“La NATO non è interessata a un dialogo ea una cooperazione paritaria”, ha detto Lavrov. In casi urgenti, la coalizione militare può rivolgersi all’ambasciatore russo in Belgio.

Dieci giorni fa, l’alleanza militare ha ritirato l’accreditamento a otto diplomatici russi perché, in quanto membri della missione russa presso la NATO, si diceva che lavorassero anche nell’intelligence. È stato inoltre deciso di ridurre le dimensioni massime della missione russa. Invece di 20, in futuro dovrebbero essere adottate solo dieci persone. Poi Mosca ha annunciato contromisure.

La NATO non ha fornito alcun dettaglio

Dopo la decisione, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha lasciato aperta la questione se i funzionari russi della NATO fossero coinvolti nello spionaggio classico o semplicemente non fossero stati pubblicizzati come personale dell’intelligence. Un portavoce della Nato ha affermato che la decisione di ritirare l’accreditamento si è basata sui risultati dello stesso servizio di intelligence e non ha commentato questo.

READ  USA: MD-87 precipitato vicino a Houston

A quel tempo c’era una chiara critica al Cremlino. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che questo passo contraddice le dichiarazioni dei rappresentanti della NATO sull’auspicato miglioramento delle relazioni. “Certo, queste azioni non ci permettono di avere illusioni su una possibile normalizzazione dei rapporti e sulla ripresa del dialogo con la Nato”, ha aggiunto.