Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Escalation ai confini europei: la Russia provoca una gigantesca esercitazione militare

Bielorussia e Russia hanno annunciato esercitazioni militari congiunte vicino al confine polacco. Venerdì, il ministero della Difesa bielorusso ha annunciato che un “gruppo di battaglione tattico congiunto” con paracadutisti dei due paesi stava conducendo esercitazioni nella regione di Grodno, nella Bielorussia occidentale. La mossa è stata giustificata da un “aumento dell’attività militare” vicino al confine bielorusso.

La Polonia ha schierato 15.000 soldati nella regione a causa dell’afflusso di migliaia di migranti al confine polacco-bielorusso. Secondo il governo bielorusso, alle esercitazioni partecipano aerei da guerra russi Il-76 ed elicotteri militari bielorussi.

Morti due paracadutisti

Secondo le agenzie di stampa russe, il ministero della Difesa di Mosca ha affermato che si trattava di una missione a sorpresa per “verificare la prontezza al combattimento” delle truppe.

Due soldati russi sono stati uccisi durante esercitazioni militari. Venerdì sera, il ministero della Difesa russo ha dichiarato che i due uomini sono caduti a terra dopo “improvvisi forti venti”. “Nonostante gli sforzi dei medici, i due soldati russi sono morti per le ferite”, ha aggiunto.

Grande entusiasmo per il militarismo

Un portavoce del Cremlino ha detto allo stesso tempo che la Russia “non vuole minacciare nessuno”. Venerdì sera, gli Stati Uniti hanno avvertito di un attacco russo ad altri paesi. “La Russia potrebbe pianificare un attacco”, ha detto un portavoce. Anche l’Ucraina è una potenziale destinazione.

La militarizzazione del confine tra Polonia e Bielorussia sta provocando un putiferio. L’Unione europea è stata sconvolta venerdì. Migliaia di soldati si fronteggiano nella zona.

Migliaia di migranti, principalmente dal Medio Oriente, sono attualmente bloccati al confine esterno dell’Unione europea in Polonia a temperature vicine allo zero. L’Unione europea accusa il governatore della Bielorussia, Alexander Lukashenko, di aver deliberatamente contrabbandato migranti ai confini dei paesi dell’Unione europea, Lettonia, Lituania e Polonia, come rappresaglia per le sanzioni.

READ  Il famoso dissidente americano contro la vaccinazione Phil Valentine muore di corona

Giovedì il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto la ripresa dei contatti tra l’Unione europea e la Bielorussia. L’Unione europea non riconosce più il governatore Alexander Lukashenko a Minsk come capo di stato dopo le elezioni presidenziali dello scorso anno, ritenute truccate. (zis/AFP)