Novembre 30, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Drammatica situazione corona in Baviera: i primi pazienti vanno in Italia | Regionale

Le nuove infezioni da corona raggiungono picchi tragici quasi ogni giorno. La situazione in Baviera è particolarmente drammatica: qui, il numero in rapido aumento di corona sta facendo diminuire la capacità dell’ospedale. Le unità di terapia intensiva sono sull’orlo del collasso.

Messa a terra / Pozione – I primi pazienti sono stati ora trasferiti in Italia poiché i limiti di carico sono quasi aumentati qui e in Austria. Bolzano e Meron portarono i primi malati dalla Baviera.

Questo perché nonostante l’aumento del numero di contagi, nella provincia dell’Alto Adige in Italia esistono ancora centri di cura per i pazienti in terapia intensiva corona, entrambi provenienti dall’estero. “Abbiamo più risorse nella fase attuale”, ha affermato Mark Kaufman, direttore operativo del governo nella provincia alpina. La scorsa settimana su richiesta del Freezing Hospital (Baviera) il medico ha confermato che erano già stati ricoverati due pazienti in terapia intensiva corona.

Kaufman ha ricordato che nella prima ondata di epidemie nel 2020, i paesi vicini hanno catturato pazienti dall’Italia, compreso l’Alto Adige. “Abbiamo ricevuto assistenza diverse volte in Austria e Germania. Ovviamente non vogliamo negarlo a questo punto in cui possiamo aiutare”.

Venerdì scorso, 19 veicoli e 50 assistenti sono stati trasferiti da BRK. Motivo: stazioni di carico

Foto: Rotalinkliniken / Instagram

Nelle settimane precedenti un paziente era stato trasportato in aereo a Polzano in elicottero e una seconda vittima del coronavirus era arrivata al reparto di terapia intensiva di Merano in ambulanza. Le cliniche bavaresi hanno chiesto se possono effettivamente inviare personale in Alto Adige per chiedere aiuto. Ma questo non è possibile. Motivo: carenza di personale! Circa 400 paramedici in Alto Adige sono stati sospesi per rifiuto di vaccinare, dagli infermieri ai medici.

Kaufman vede un parallelo con la primavera del 2020, aumentando inizialmente la situazione nelle aree del nord Italia intorno a Bergamo e Milano: “Proprio come abbiamo visto la Lombardia nella prima ondata, ora vediamo l’Austria con Salisburgo, Carinzia e Tirolo settentrionale. Baviera”.

Non è possibile trasferire i pazienti in terapia intensiva

Secondo la comunità ospedaliera, la situazione negli ospedali bavaresi è più complicata che mai a causa delle epidemie. Finora, i pazienti in terapia intensiva possono essere trasferiti in Baviera, ma solo per “pochi giorni”, avverte Roland Engehausen, amministratore delegato della Società ospedaliera bavarese di Augsburger Allgemeine.

“Finora abbiamo cercato di trasferirci in Baviera, ad esempio, a più di cento chilometri dalla Svevia alla Bassa Franconia. Ma potrebbe essere ancora buono per qualche giorno in più”, ha affermato. L’opportunità di farlo non sarà presto . “

Mappa: Hotspot Corona in Germania - Infografica
Letti di terapia intensiva nelle unità di terapia intensiva negli ospedali - Infografica

Anche il trasferimento dei pazienti in cliniche al di fuori della Baviera non è facile: “La strada per il Baden-W்டrttemberg è già chiusa perché le cliniche si stanno avvicinando alla situazione bavarese”, ha affermato Engehousen. “Non sappiamo se qualcuno sarà in grado di portarlo in Assia tra poche settimane. Non c’è bisogno di andare a Durazzo e in Sassonia, e la situazione nel sud dell’Austria non è migliore di quella qui.

La situazione attuale è “drasticamente peggiore che in Baviera durante l’intera epidemia”, ha detto Engehousen al giornale. “È la fase peggiore di sempre tra Natale e Capodanno dell’anno scorso”.

Mappa: tasso di ricovero ospedaliero in Germania - Grafico

La clinica ha spostato 23 pazienti corona

io Oltre al congelamento, c’erano anche registrazioni drammatiche di Eugenfelden. Lì, 23 malati hanno dovuto essere trasferiti in 19 ambulanze dalle cliniche di Rottle Inn ad altre cliniche bavaresi. Quattro dei pazienti erano in terapia intensiva.

Molti pazienti sono stati portati in cliniche in Franconia. Il trasporto più lungo è andato a Coburgo. La situazione della corona nel sud-est della Baviera è drammatica. Gli ospedali sono sovraffollati. Attualmente non ci sono posti letto di terapia intensiva gratuiti nei distretti di Rottal-Inn, Passau, Freyung-Grafenau e Altötting, secondo il registro DIVI.

Lauterbach suona l’allarme Le unità di terapia intensiva erano completamente sovraccariche prima di Natale

Lauterbach Allarme acustico: unità di terapia intensiva completamente sovraccariche prima di Natale

Fonte: BILD

15.11.2021

︎ Ma le cliniche in Baviera non sono le uniche a combattere il sovraccarico. Anche il numero di corona nel Brandeburgo sta aumentando rapidamente. Secondo il Ministero della Salute, gli ospedali del Brandeburgo meridionale hanno dovuto evacuare i pazienti affetti da Govt-19. Come ha affermato la portavoce Gabriel Hesse, in particolare, sono stati effettuati trasferimenti da ospedali più piccoli a ospedali con un livello di assistenza più elevato, ovvero assistenza specializzata. I pazienti sono stati trasferiti all’interno della regione o all’interno del paese.

Secondo il rapporto “Frankfurter Allgemeine”, anche gli interventi chirurgici sul cancro dovrebbero essere rinviati a tempo indeterminato per mancanza di capacità adeguate.

READ  EM: L'Italia torna in semifinale dopo 15 anni - volley