Novembre 27, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Draghi dice che i milionari spaventosi stanno combattendo

Armi sbagliate

L’Italia dà il gruzzolo ai milionari alla guida della Ferrari: Mario Tragi ora attacca gli assalitori

Nella sua incessante lotta contro i disordini nel suo paese, il capo del governo sta ora prendendo le entrate di base dello stato. Quasi 10.000 imbroglioni hanno già colpito il web.

Niente più divertimento: Drake mostra un cartellino rosso ai milionari imbroglioni.

EPA

Nel tentativo di capovolgere il Paese per il futuro, il capo del governo italiano ha toccato un altro ferro rovente: “Reddito de Citadelinza”, il reddito base incondizionato introdotto nel 2019, è in media di 578 euro al mese per disoccupati e poveri italiani. L’ex vicepresidente del Consiglio Luigi de Mayo ha dichiarato trionfante: “Questa sera l’Italia ha sradicato la povertà”.

Draghi ora ha verificato chi sono queste persone che dovrebbero essere povere ea chi il governo manda soldi ogni mese. Le autorità hanno esaminato 150.000 destinatari. Eccolo: i dipendenti dal nido d’ape includono piloti di Ferrari, proprietari di vigneti, milionari del settore immobiliare e boss mafiosi. I carabinieri hanno scoperto che 9.247 persone non dovrebbero essere nella lista dei percettori di reddito di base. Gli analisti sospettano che sia solo la punta dell’iceberg. Le indagini sono in corso.

Le richieste sono state controllate solo dopo essere state corrette

È ovvio che varie cose non funzionavano quando al cittadino veniva dato il reddito. Finora è bastato presentare una “autodichiarazione” al momento della domanda di assistenza statale, nella quale si conferma di essere disoccupato e senza reddito. Dopo che la domanda è stata approvata, le autorità l’hanno confrontata con le banche dati pertinenti.

Draghi ora vuole smettere di abusare del denaro dei cittadini: il punto focale della valutazione delle domande in futuro è verificare se il richiedente soddisfa i requisiti, non solo prima e dopo l’approvazione. I benefici ai cittadini dovrebbero ora essere revocati anche dopo che il beneficiario ha rifiutato due (e non tre, come prima) posti di lavoro.

READ  Serie A: trasmessa in TV o in diretta streaming in Germania