Ottobre 16, 2021

SapereFood

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia. Seleziona gli argomenti su cui vuoi saperne di più

Dopo due anni di interruzione forzata per Corona: il ritorno di Klootschießer – Bremen

Ovest – “Lüch up un Fleu Herut” – segna, butta via.

Il grido di battaglia dei Klootschießer risuona sulle coste.

Due anni dopo Corona, Oldenburg e la Frisia orientale si sono sfidate per la prima volta negli sport tradizionali alla fine di settembre. Obiettivo desiderato: pallina di legno duro da 475 g con anima in piombo (375 g da donna).

Lo sport risale alle secolari tecniche di fionda o lancio da parte della popolazione costiera.


Happy Toilet Shooting: Manuela Ulrich (42 anni)Foto: Hornung

► La cosa più importante: una sofisticata sequenza di mosse per tirare via la palla. Dopo lo sprint di 30 metri, gli uomini saltano giù per un pendio e lanciano la palla in aria dal basso in un arco piatto. Ogni “tiratore” 4 tentativi. A Westerstede sono state raggiunte distanze di oltre 80 metri e per le donne hanno superato i 60 metri.

Frank Guckmayer della Klootschießer Landesjagdverband Oldenburg: “Nelle grandi città le ragazze vanno al balletto, i ragazzi giocano a calcio e qui i bambini giocano a tiro con l’arco”. Ci sono attualmente circa 31.000 membri della FKV.

Al torneo hanno partecipato: il detentore del record mondiale Stefan Albaros (52) dal nord. Nel 1996 ha girato il Forever con i 10 metri.

Albaros: “Questo è stato lo sbarco lunare a Clochesne. Ma si tratta principalmente di tradizione e lavoro di squadra”.

READ  Il virologo ginevrino Eckerl critica i fallimenti della scuola